Attualità

Angelo Aliquò al Pte di Pozzallo

Accolto dal sindaco Roberto Ammatuna

0

1

0

0

0

Angelo Aliquò al Pte di Pozzallo Angelo Aliquò al Pte di Pozzallo

Visita del direttore generale dell'Asp di Ragusa arch. Angelo Aliquò, accompagnato dal sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, nel presidio territoriale di emergenza

Ragusa - Visita del direttore generale dell’Asp di Ragusa arch. Angelo Aliquò, accompagnato dal sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, nel presidio territoriale di emergenza (Pte) di via Mario Rapisardi. Il Direttore Generale nella sua visita, ha controllato i lavori di ristrutturazione dei locali iniziati qualche settimana fa che oggi sono più accoglienti e funzionali. Nella stessa occasione, l’arch. Angelo Aliquò ha ascoltato alcune proposte degli operatori sanitari per rendere ancora più efficiente il servizio. Nato nel 2002 ed approntato dall’allora primario del Pronto Soccorso di Modica Roberto Ammatuna, il P.T.E. di Pozzallo ha eseguito decine di migliaia di prestazioni sanitarie di emergenza.

L’importante struttura, sarà allocata nel prossimo futuro nel Presidio Territoriale di Assistenza da realizzare in via Follerau. Il nuovo PTA è stato ammesso al finanziamento di €  2.400.000  ai sensi dell’articolo 20 della legge 67/1988 nel 2010. In quell’anno, l’allora Deputato Regionale Roberto Ammatuna e l’arch. Angelo Alìquò che faceva parte dello staff dell’allora Assessore alla Salute Massimo Russo, inserirono l’importante opera nell’elenco delle strutture sanitarie da finanziare.  Qualche settimana fa, viene firmato il decreto di finanziamento e anche in questa occasione i protagonisti sono l’arch. Angelo Aliquò e Roberto Ammatuna nelle vesti di Direttore Generale dell’ASP l’uno e di Sindaco di Pozzallo l’altro.

A breve, inizieranno le procedure di gara per la progettazione e si spera nella primavera prossima di indire la gara d’appalto per la realizzazione dell’opera

0

1

0

0

0

Pte
Angelo aliquo
Pozzallo
Commenti
Angelo Aliquò al Pte di Pozzallo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Modica 10 positivi e 69 in quarantena
News Successiva
Randagismo Vittoria: il fenomeno rischia di diventare insostenibile