Lavoro

Emergenza coronavirus, smart working Ragusa: al lavoro con telefono e computer

La nota dell'Asp di Ragusa

0

0

0

0

0

Emergenza coronavirus, smart working Ragusa: al lavoro con telefono e computer Emergenza coronavirus, smart working Ragusa: al lavoro con telefono e computer

Ragusa, 13 marzo 2020 – La Direzione Strategica dell’Azienda Sanitaria di Ragusa, in armonia con le direttive dell’Assessorato Regionale della Salute, e in considerazione della particolare contingenza e delle speciali disposizioni varate a livello nazionale, ha emanato una direttiva con la quale i dipendenti dell’Asp di Ragusa possono essere autorizzati a svolgere la propria prestazione di lavoro in modalità “agile”. La modalità "smart working" può essere utilizzata, senza distinzione di categoria di inquadramento o di tipologia di rapporto di lavoro fino al 3 aprile 2020, salvo disposizioni successive che prolunghino lo stato di emergenza.

L'accesso al rapporto di lavoro in modalità di smart working è disposto su base volontaria mediante compilazione e presentazione di apposita istanza. Il provvedimento di ammissione alla modalità di lavoro smart working è disposto dal Direttore Generale o dirigente dell'Unità. L'Azienda, in presenza di giustificato motivo, può revocare in qualsiasi momento l'autorizzazione alla prestazione di lavoro in modalità smart working.

0

0

0

0

0

Commenti
Emergenza coronavirus, smart working Ragusa: al lavoro con telefono e computer
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Coronavirus, impatto rilevante per il 75% dei manager e delle aziende
News Successiva
Coronavirus, cosa prevede intesa imprese-sindacati per lavoratori