Attualità

Mettersi nei panni degli altri a Ragusa

Progetto promosso da Adra

0

0

0

0

0

Mettersi nei panni degli altri a Ragusa Mettersi nei panni degli altri a Ragusa

Mettersi nei panni degli altri: progetto “Il Marciapiede Didattico” All’Istituto Comprensivo “Francesco Crispi” di Ragusa. Promosso da Adra – Agenzia Umanitaria della Chiesa Avventista con il contributo dell’8xmille, in collaborazione con l’Associazione “Oltre l’Ostacolo” e con il patrocinio del comune di Ragusa il progetto “Il Marciapiede Didattico”.

Si tratta di un percorso esperienziale che, utilizzando una carrozzina per persone disabili, vuole sensibilizzare e rendere più consapevoli sulle difficoltà create dalle barriere architettoniche. All’istituto Comprensivo “F. Crispi” di Ragusa dal 10 al 12 dicembre 2019 le attività in programma si svolgeranno durante l’orario scolastico, partire dalle 8:30/13:30, per circa due ore per le cinque classi interessate al progetto. L’ultimo giorno il 12 dicembre ci sarà l’evento conclusivo. Saranno i Volontari delle Associazioni ad aiutare gli studenti e professori a provare le carrozzine e a sperimentare le difficolta e le barriere architettoniche che incontrano, quotidianamente, le persone diversamente abili.

Il Marciapiede-Didattico costituisce un momento significativo del progetto perché tocca in prima persona chi lo fa, hanno spiegato gli organizzatori del progetto. Infatti, saranno presenti persone diversamente abili in carrozzina. Sedersi su di una carrozzina per disabili e ad affrontare il “normale” percorso di un marciapiede cittadino, che il Marciapiede-Didattico rappresenta nelle modalità più realistiche possibili mette in evidenza le difficoltà. Si cominciano a trovare tanti ostacoli e barriere che, camminando a piedi, non sempre si notano: deiezioni canine, bauletti di moto sporgenti sul marciapiede, auto parcheggiate sugli scivoli, sacchetti di spazzatura, ecc. È la prima volta che nella nostra città si presenta un progetto così importante per cercare di cambiare la cultura dei cittadini e delle istituzioni.

Lo scopo della proposta progettuale è quello di: informare, educare, abbattere le barriere per superare i pregiudizi verso la disabilità e ogni forma di diversità. 

0

0

0

0

0

MettersiPanniAltriProgettoDisabilitaAdra
Commenti
Mettersi nei panni degli altri a Ragusa
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Barbablù al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla: sold out in 4 giorni
News Successiva
Ispica, lavori acquedotto: possibili disagi idrici