Governo

Berlusconi al Governo con la Lega: eviteremo isolamento in Europa

Unica strade le urne

ROMA - "Se il governo cadesse, l'unica strada sarebbero le urne. Non credo che Giorgetti intendesse proporre altre soluzioni o prefigurare maggioranze diverse. In ogni caso noi siamo radicalmente alternativi alle sinistre: da quella di Renzi, da quella di Di Maio e da quella di Zingaretti". Lo dice il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in un'intervista al Corriere della Sera.

Se il centrodestra vincesse le elezioni "noi, in quanto membri autorevoli del Ppe, la piu' grande famiglia politica europea, avremo una funzione fondamentale per evitare l'isolamento del nostro Paese", sottolinea l'ex premier. "Tusk, che io ho votato a Zagabria la scorsa settimana, ha detto una cosa ovvia: cioe' che la Lega e' diversa dal Ppe - aggiunge -. Chi ha immaginato un suo ingresso tra i Popolari ha lavorato di fantasia. Non credo interessi nemmeno a loro. Pero' la collaborazione in sede europea con i sovranisti ragionevoli, come con i conservatori, i liberali e altre forze democratiche alternative alla sinistra, e' la strada da seguire. Come noi facciamo in Italia con il pieno sostegno del Ppe".

(ITALPRESS)