Sport

Sarri: bella la sfida con Inter, una squadra in salute

Ma per lo scudetto ora vale 0

"Domani affrontiamo una squadra forte, in salute, lo ha dimostrato anche a Barcellona dove ha fatto una grande gara. Credo che nella singola partita non si possa parlare di una squadra favorita". Lo ha detto il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, alla vigilia del derby d'Italia in programma domani sera al Meazza.

"Si affrontano due squadre forti, io vedo l'aspetto positivo, giocare questo Inter-Juventus e' una sensazione che vale la pena vivere, sono felice di andare a giocare, in un grande stadio e contro una grande squadra, una partita che sara' seguita in tutto il mondo", ha aggiunto il tecnico bianconero, convinto, pero', che non si possa parlare di sfida scudetto. "Penso che sia vicino allo 0 come importanza per il titolo, perche' dopo ci saranno 31 partite da giocare, parlare in questo momento di sfida scudetto e' fuori luogo". Secondo Sarri anche in caso di sconfitta, la Juventus non subira' contraccolpi psicologici.

"Se andare a -5 a ottobre diventa un problema, allora vuol dire che non siamo pronti per fare grandi cose". Affascinante anche il duello tra tecnici. "Non riesco a pensare che gioco contro Conte, gioco contro l'Inter che ha un grande allenatore, lo dimostrano i risultati che Conte ha fatto in ambienti e squadre diverse. Credo che sia fra gli allenatori piu' importanti al mondo, lo sta dimostrando anche all'Inter, ma se voi - conclude Sarri rivolgendosi ai giornalisti - vedete la partita come una sfida tra Sarri e Conte, onestamente non vi capisco, domani c'e' una bellissima partita che e' Inter-Juventus".

(ITALPRESS)