Politica

Autunno Ragusa, a ottobre nessun programma per Perracchio e Stadietto in degrado

La nota dei consiglieri comunali M5S

Ragusa, consiglieri M5S incalzano su teatro perracchio e stadietto via delle sirene. Sempre incalzanti nei confronti dell’amministrazione comunale di Ragusa i consiglieri 5 stelle.

Questa volta il loro bersaglio è la mancata programmazione autunnale ed invernale del teatro Marcelo Perracchio “struttura a valenza comunale” come i pentastellati tengono a precisare. L’intero gruppo consiliare, formato da Sergio Firrincieli, Zaara Federico, Antonio Tringali, Alessandro Antoci e Giovanni Gurrieri segnala che “il mese di ottobre sta per cominciare e non abbiamo ancora notizia alcuna della programmazione autunnale e invernale riguardante il teatro Marcello Perracchio. Non capiamo come mai e chiediamo lumi al sindaco e all’assessore di riferimento”.

I consiglieri grillini poi osservano “la circostanza per cui il Perracchio sia una struttura a valenza comunale non presuppone forse il fatto che si sarebbe reso necessario predisporre un cartellone all’altezza della situazione, degno di rilevanza per la città di Ragusa? E come mai, ancora adesso, non si sa nulla di questo cartellone? Semplice dimenticanza o ci sono altri problemi? Negli anni scorsi, già in questo periodo, tutto era stato pianificato con la massima attenzione e una certa cura. E del resto non si sarebbe potuto agire altrimenti considerato che c’era la necessità di programmare tutto nei tempi dovuti. Non riusciamo a spiegarci che cosa stia accadendo a meno che la predisposizione del cartellone non stia avvenendo in maniera estremamente riservata e così in silenzio che nessuno ne deve sapere nulla.

Ecco, rivolgiamo, dunque, le nostre istanze a chi di competenza in seno all’ente di palazzo dell’Aquila con l’auspicio di ottenere delle risposte soddisfacenti”. E’ poi il consigliere Alessandro Antoci a porre la domanda che su “fine abbia fatto il percorso per la riqualificazione dello stadietto di via delle Sirene a Marina di Ragusa” chiedendo che nel frattempo “l’impianto sia messo in sicurezza per evitare ulteriore degrado”. Alessandro Antoci ricorda che “sullo stadietto di via delle Sirene a Marina di Ragusa ci sarebbe parecchio da dire. Soprattutto perché era stato avviato un progetto di riqualificazione che, però, almeno per il momento, non ha ancora visto la luce.

Per cui chiediamo: che fine ha fatto questo percorso?” Ma occorre, secondo Antoci “che il Comune sia chiamato a preservare i propri immobili anche se questi si trovano in una situazione di abbandono. Tutto ciò, ovviamente, per evitare che il degrado aumenti. Tra l’altro, ci troviamo a due passi da una delle più importanti strutture ricettive di Marina e questo stadietto non è certo un bel vedere”. Infine Alessandro Antoci conclude “se da privato cittadino possiedo un immobile ma al momento non ho i fondi per ristrutturare, che cosa faccio? Semplice.

Lo metto in sicurezza, chiudo la porta, non permetto a nessuno di entrare liberamente e distruggere tutto perché le spese per ristrutturare, altrimenti, aumenterebbero. Perché non fa questo anche il Comune? Sollecitiamo il sindaco a intervenire e l’assessore competente a mettere in sicurezza i luoghi oltre ad accelerare l’iter per la riqualificazione”. (da.di.)