Politica

Ragusa skate park, sindaco replica: accatastamento già avviato

Il sindaco Cassì risponde alle osservazioni dei consiglieri Mirabella e Tringali

Ragusa skate park, sindaco replica: accatastamento già avviato. Il sindaco Cassì risponde alle osservazioni dei consiglieri Mirabella e Tringali. Solito botta e risposta tra il sindaco Cassì e i consiglieri di opposizione Giorgio Mirabella del gruppo Insieme e Antonio Tringali dei 5 stelle.

Questa volta sulla presunta mancanza di accatastamento del cosiddetto skate park, la struttura di viale Colaianni che dopo decenni di peripezie varie, ha finalmente trovato la propria destinazione appunto come skate park e l’intitolazione a Totò Ottaviano, indimenticato maestro dello sport, sportivo di alta levatura, prematuramente scomparso. Il sindaco risponde deciso “skate park non accatastato? La legge prevede 30 giorni di tempo per farlo e la procedura è già avviata, con l’impianto che ha superato tutti i collaudi ed è quindi pienamente agibile, così come previsto dalla legge”.

Ma l’occasione è ghiotta per il sindaco per mettere alcuni puntini sulle “i” iniziando dal seguente “ciò che purtroppo Movimento 5 Stelle e gruppo Insieme non dicono, è la situazione che la nostra Amministrazione ha trovato proprio in termini di catasto: il 70% del patrimonio immobiliare comunale non è mai stato accatastato, comprese alcune scuole”. E Cassì prosegue chiamando in causa responsabilità della precedente amministrazione 5 stelle di Piccitto “ è opportuno che la città sappia cosa abbiamo ereditato da chi per 5 anni è stato rispettivamente al Governo e al Consiglio comunale di questa città, sulla carta ideologicamente distanti eppure oggi sempre più in simbiosi per un’opposizione a prescindere.

La nostra Amministrazione, in silenzio, è la prima che sta sanando la situazione impiegando ben 12 persone all’accatastamento di un patrimonio dimenticato. Un lavoro immane, che non genera consensi, ma necessario e responsabile. Lo Skate Park, che ribadisco essere assolutamente agibile, è stato quindi affidato in gestione a un’associazione, l’unica sul territorio affiliata alla Federazione Italiana Sport Rotellistici, così come espressamente previsto dal Regolamento comunale e come già accade per altri impianti sportivi. Conclusa la parentesi Festiwall, l’impianto è aperto ogni giorno dalle 15.00 alle 24.00: per poter pattinare o skatare, è necessario tesserarsi alla stessa Fisr attraverso una tessera annuale, dal costo di 15€, che comprende la necessaria copertura assicurativa”. (da.di.)