Tecnologie

Avviso agli utenti

Guerra alle versioni alternative di Whatsapp

Istruzioni per tornare all'originale

0

0

0

0

0

Guerra alle versioni alternative di Whatsapp Guerra alle versioni alternative di Whatsapp

Guerra alle versioni alternative di Whatsapp. La nota applicazione di messaggistica istantanea nata nel 2009 si è schierata contro le sue versioni non originali, utilizzate da parecchi utenti, inviando ad alcuni di loro un messaggio notificante la temporanea sospensione del loro account.

Di recente infatti, sulla propria pagina ufficiale, dedicata alla risoluzione dei problemi caratterizzanti il sistema operativo Android, è stato pubblicato un post che avvisa gli utenti coinvolti della situazione e fornisce informazioni su come passare alla versione ufficiale di WhatsApp. Per traslocare alla versione ufficiale dell’app, potrebbe essere necessaria l’esecuzione del backup della cronologia chat. Ciò dipende da quale applicazione non supportata si sta utilizzando. Per quanto riguarda GB WhatsApp, bisogna aspettare il termine del ban temporaneo, fare tap su “Altre opzioni“, e successivamente sulle voci “Chat” e “Chat di backup“.

Andare sulle impostazioni del telefono, pigiare su Archivio e File, cercare, selezionare e rinominare la cartella “GB WhatsApp” in “WhatsApp“, e dopo di che scaricare l’app ufficiale dal Play Store e premere su “Ripristina” nella schermata Trova backup. In tal modo WhatsApp dovrebbe caricare le proprie chat esistenti. Con WhatsApp Plus invece, se la cronologia della chat è stata precedentemente salvata, dovrebbe trasferirsi automaticamente all’app ufficiale. A tutti coloro che utilizzano un’app diversa da WhatsApp Plus o GB WhatsApp, il team di sviluppatori consiglia comunque di salvare la cronologia chat prima di scaricare la versione reale. 

 

0

0

0

0

0

Whatsapp
Alternative
Commenti
Guerra alle versioni alternative di Whatsapp
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Truffe on line, aumentano i casi di phishing
News Successiva
Arriverà sul mercato a fine anno il nuovo Huawei Mate X