I consigli per preparare la tua valigia

Vademecum per la vacanza in crociera

Tante le cose da sapere per non incappare in brutte figure

Vai in crociera e non sai cosa mettere in valigia? Ti diamo alcuni consigli su cosa è meglio e cosa non, imbarcare su una nave da crociera. Grazie ad un vademecum stilato dal sito italiano interamente dedicato a questo tipo di vacanza "crocierissime.it" possiamo dirvi innanzitutto che ci sono compagnie come Royal Caribbean, che permettono di trasportare a bordo un massimo di 90 kg.

Quindi largo a vestiti per ogni occasione, prodotti per l'igiene personale e oggetti per il relax a bordo, tra libri, iPad, pc e molto altro. Ma, facciamo alcuni esempi pratici. Sono ad esempio vietati: caffettiere, bollitori d'acqua, stufette, scaldavivande, fornelletti e altri oggetti elettrici, che possono rappresentare un pericolo se lasciati incustoditi. Ammessi, invece, rasoi e caricabatterie, tablet e computer. Ferro da stiro vietato, ma le piastre per i capelli invece sono ammesse dalla maggior parte delle compagnie. Vietati naturalmente liquidi infiammabili (compresi quelli per accendini), esplosivi, razzi, fuochi d'artificio, petardi, candele o incensi e poi ancora armi, munizioni, coltelli, pugni americani, grandi forbici, archi e frecce, o materiale di difesa personale come manette, spray al peperoncino, teser, è vietato portare sulla nave anche armi giocattolo.

Per quanto riguarda, invece, gli articoli per l'igiene personale come le forbicine e le lime per le unghie, nessun problema. A proprosito di attrezzature necessarie a praticare sport a bordo ricordiamo che non sono consentiti, mazze da baseball o per il cricket, bastoni da hockey, skateboard e tavole da surf, spade da scherma o materiale di allenamento per le arti marziali, persino le scarpe da ginnastica con sotto delle piccole rotelle, usate da molti bambini, sono bandite. Due curiosità per chi ama le immersioni subacquee: non si possono portare bombole di ossigeno ma sono ammessi i coltelli subacquei, da dichiarare però al momento dell'imbarco.

Chiedere sempre alla compagnia la sua politica in materia di bevande alcoliche prima di fare acquisti: le persone che infrangono le regole sul consumo di alcolici o che cercano di nascondere le loro bottiglie al personale di sicurezza o non permettono loro di controllare zaini, borse e valigie, qualora richiesto, possono essere fatte scendere dalla nave e gli può essere vietato di imbarcarsi in un altro scalo. Sono inoltre vietate droghe e altre sostanze illegali. Sono vietati a bordo anche gli aquiloni di ogni tipo, così come i giochi gonfiabili, a meno che questi oggetti non vengano forniti ai bambini dal personale di bordo e utilizzati sotto la loro sorveglianza. Tutte le aziende vietano animali domestici, c'è una sola eccezione che riguarda i "cani guida", che sono considerati indispensabili, ma è necessario avvertire la compagnia con almeno 60 giorni di anticipo e fornire tutta la documentazione della persona che ne ha bisogno e dell'animale.

Chi non può proprio rinunciare a portarsi in vacanza il proprio amico a quattro zampe ha però un’alternativa: l’ammiraglia della compagnia Cunard, la Queen Mary 2, ha addirittura un "dog master", che si prende cura degli animali, li porta a passeggio, gli dá da mangiare cibi prelibati, li fa giocare. I prezzi per cane variano dai 500 a 1.000 euro. Per i gatti, tra i 1.000 e i 1.500 euro. Infine, alla lista degli oggetti vietati a bordo si aggiungono strumenti musicali (potrebbero disturbare), sostanze chimiche pericolose, tra cui candeggina e vernice e, se si è amanti dei droni, meglio lasciarlo a casa, non sono ammessi a bordo. 

 
Commenta la News