Invito del Prefetto ad accelerare i tempi

Zona industriale Ragusa e sicurezza, vertice in Prefettura

Presenti tutte le parti interessate

C’erano il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, i rappresentanti dell’Irsap, del Consorzio Asi in liquidazione e del Consorzio Isole iblee, alla riunione presieduta dal prefetto di Ragusa Filippina Cocuzza e tenutasi ieri per affrontare il problema sicurezza che sta interessando la zona industriale di Ragusa.

La recrudescenza dei furti nella zona ha fatto registrare numerose denunce ed ha sollevato le lamentele di tanti operatori economici che hanno investito nella zona. Certo, se qualcuno si aspettava che dall’incontro sarebbe venuta fuori una soluzione ai problemi, è rimasto deluso. La riunione infatti è servita a discutere e ad evidenziare per l’ennesima volta le carenze in tema di sicurezza, a ribadire la mancanza della videosorveglianza, della illuminazione, la presenza di erbacce e rifiuti, tutti disservizi che cozzano con il ruolo di una zona che dovrebbe rappresentare il cuore pulsante dell’economia iblea.

Da parte del Prefetto l’invito ad accelerare le procedure al passaggio di consegna delle strade della zona industriale, a rifare il manto stradale, a ripristinare la videosorveglianza e l’illuminazione. E poi ancora un altro invito: quello fatto ai rappresentanti degli enti intervenuti ad assumere precisi impegni secondo un programma di azione che serva a risolvere i problemi. Il prefetto alla fine ha dato la sua disponibilità a convocare ulteriori incontri.