Dopo la frenata del Ministero

Ragusa-Catania, l'intervento del sindaco Cassì

"Speriamo il rallentamento non diventi stop"

Interviene il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì sulla vicenda relativa al raddoppio della Ragusa –Catania, dopo che, in sede Cipe, sul progetto sono state presentate delle prescrizioni tecniche da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il primo cittadino dichiara: "Le notizie ricevute nelle ultime ore da Roma in merito alla Ragusa-Catania non erano rassicuranti e oggi arriva la conferma con la nota inviata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La risposta dei Comuni coinvolti non può che essere una: continuare con la strategia portata avanti negli ultimi tempi, facendo sentire unitamente la nostra voce e restando in guardia, ormai scottati da trent’anni di attesa. Confidiamo quindi nell’operato del ministro per il Sud Barbara Lezzi, che si è esposta a favore di una causa che riteniamo giusta e doverosa. In questo momento è attivo un coordinamento tra gli attori del nostro territorio per avere maggiori delucidazioni su questa “frenata” che non vogliamo si tramuti in stop".