Nell'ultima giornata della rappresentazione

Anche il sindaco di Ragusa tra i visitatori del presepe di San Paolo

Soddisfatti il parroco e i parrocchiani

Anche il sindaco di Ragusa, Giuseppe Cassì, ha visitato e apprezzato il lavoro svolto dai parrocchiani di San Paolo che, dopo anni, hanno proceduto con l’allestimento del presepe vivente. Il primo cittadino, accompagnato dal consigliere Salvatore Cilia e accolto dal parroco, don Mauro Nicosia, ha apprezzato la cura della realizzazione.

La comunità parrocchiale ha dunque centrato un obiettivo importante sul fronte dello spirito di fraternizzazione che ha fatto sì che questi appuntamenti potessero essere portati avanti nella maniera più adeguata, facendo sì che potesse essere ricostruito, nei locali che si trovano alle spalle della parrocchia, in coincidenza con il cortile, un campo analogo a quello che diede i natali a Gesù duemila anni fa. Un lavoro molto curato e, proprio per questo, ammirato dai numerosi visitatori che non hanno mancato di fare sentire il proprio affetto nelle varie occasioni in cui l’allestimento è stato animato con la presenza di figuranti che, provenienti dai vari gruppi attivi in parrocchia, hanno voluto fornire la propria testimonianza.