Attualità

Furbetti del vaccino, Dipasquale a Musumeci: ben tornato presidente

E' giusto che i responsabili dello scandalo vengano puniti ma è rischioso non seguire protocollo

0

0

0

0

0

Furbetti del vaccino, Dipasquale a Musumeci: ben tornato presidente Furbetti del vaccino, Dipasquale a Musumeci: ben tornato presidente

Furbetti del vaccino, il deputato regionale Nello Dipasquale a Nello Musumeci: ben tornato presidente!
Ritorna,il deputato regionale Pd, Nello Dipasquale, sulla questione dei cosiddetti furbetti del vaccino, balzata all’attenzione della cronaca nazionale. E lo fa ribadendo “è giustissimo che i responsabili dello scandalo vengano puniti, ma non seguire il protocollo medico è rischioso”. Ma sopratutto per evidenziare il fatto che  “il presidente Musumeci ha confermato la linea dura nei confronti dei cosiddetti ‘furbetti dei vaccini’, ma il suo intervento e questa decisione sono conseguenza delle denunce dell’opposizione all’ARS e di un’indagine del NAS, perché altrimenti avrebbe continuato a sonnecchiare”. Secondo Dipaquale “già lo scorso 12 gennaio, tra i primi in Sicilia, avevo denunciato in aula quanto fosse accaduto e non mi risulta che Musumeci abbia mosso un dito, anzi, la linea del Governo regionale è stata quella di minimizzare per settimane. Infatti, anche dopo il mio intervento in Assemblea, ci sono stati altri episodi spiacevoli.

Fa piacere quindi che Musumeci abbia battuto un colpo, ma temo che lo stia facendo solo sotto la pressione mediatica delle tv nazionali e della morale collettiva, forse anche sbagliando”. E a questo punto il segretario alla Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana esplicita il proprio pensiero sulla complessa e delicata vicenda “emerge, quindi, un aspetto sul quale ritengo sia giusto riflettere: vale la pena non procedere alla somministrazione del richiamo solo per mostrarsi rigorosi su un piano etico, quando le conseguenze potrebbero essere più gravi? Io penso di no. L’ho già dichiarato nei giorni scorsi e lo ribadisco: è giustissimo che i responsabili dello scandalo vengano puniti, ma non seguire il protocollo medico è rischioso. La mancata somministrazione della seconda dose potrebbe far nascere nuove mutazioni del virus (non lo dice Dipasquale, ma la comunità scientifica), andrebbero sprecate delle dosi di vaccino che contribuirebbero comunque alla tanto ricercata immunità di gregge, si presterebbe il fianco a eventuali azioni legali perché chi ha ricevuto la prima dose ha implicitamente acquisito il diritto di avere la seconda e, infine, in caso di insorgenza di un problema legato al mancato rispetto del protocollo non sarebbe possibile rivalersi sul produttore.

Tutte queste ragioni le ho esplicitate qualche giorno fa in una lettera al manager dell’ASP di Ragusa e ritengo che non sia un caso che proprio questa Azienda, mercoledì, abbia chiesto all’Assessorato regionale di consentire la seconda dose anche a chi ha ottenuto la prima pur non avendone diritto”. Ed infine Nello Dipasquale conclude con un’esortazione dal sapore critico “Musumeci dovrebbe essere più vigile, presente e sensibile per la terra che è stato chiamato a governare e non dovrebbe rispondere, invece, sol perché da una tv nazionale gli si punta il dito contro”. (da.di.)

0

0

0

0

0

Nello dipasquale
Nello musumeci
Furbetti vaccino
Commenti
Furbetti del vaccino, Dipasquale a Musumeci: ben tornato presidente
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Microchippatura gratuita cani
News Successiva
Bonificato territorio tra Ispica e Modica