Salute e benessere

Coronavirus e ibuprofene, Ema: Nessuna prova che peggiori malattia

A chiarirlo è l'Agenzia europea dei medicinali

0

0

0

0

0

Coronavirus e ibuprofene, Ema: Nessuna prova che peggiori malattia Coronavirus e ibuprofene, Ema: Nessuna prova che peggiori malattia

Roma, 18 mar. - "Al momento non ci sono prove scientifiche che stabiliscano un legame tra ibuprofene e peggioramento di Covid-19". A chiarirlo è l'Agenzia europea dei medicinali, che è venuta "a conoscenza di segnalazioni, in particolare sui social media, che sollevano dubbi sul fatto che i medicinali antinfiammatori non steroidei come l'ibuprofene possano peggiorare la malattia del coronavirus. L'Ema sta monitorando attentamente la situazione ed esaminerà tutte le nuove informazioni che saranno disponibili su questo problema nel contesto della pandemia".

Oms: "Se si sospetta infezione no ibuprofene senza sentire medico". "A maggio del 2019 - ricorda l'Ema - il comitato per la sicurezza dell'Agenzia ha iniziato una revisione dei farmaci antinfiammatori non steroidei ibuprofene e ketoprofene, a seguito di un'indagine dell'Agenzia nazionale francese per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari che suggeriva come l'infezione dovuta alla varicella e alcune infezioni batteriche possano essere aggravate da questi medicinali. Nelle informazioni sul prodotto di molti medicinali Fans sono presenti già delle avvertenze che gli effetti degli anti-infiammatori non steroidei possono mascherare i sintomi di un peggioramento dell'infezione. ll comitato sta rivedendo tutti i dati disponibili per verificare se siano necessarie misure aggiuntive".

In accordo alle linee guida nazionali di trattamento, i pazienti e gli operatori sanitari possono continuare a utilizzare Fnas (come l'ibuprofene) come riportato nelle informazioni del prodotto approvate. Le raccomandazioni attuali prevedono che questi medicinali vengano utilizzati alla dose minima efficace per il periodo più breve possibile. In ogni caso, attualmente non ci sono ragioni per interrompere il trattamento con ibuprofene, in base a quanto riportato sopra. Ciò è particolarmente importante per i pazienti che assumono ibuprofene o altri Fans per malattie croniche.

0

0

0

0

0

Commenti
Coronavirus e ibuprofene, Ema: Nessuna prova che peggiori malattia
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Emergenza coronavirus, Medtronic aumenta produzione ventilatori polmonari
News Successiva
Il 13% dei bimbi italiani non lava i denti la sera, al via progetto ad hoc