Economia

Nei primi 7 mesi dell'anno il gettito fiscale oltre i 250 miliardi

Nel periodo gennaio-luglio 2019 le entrate tributarie erariali accertate

Nel periodo gennaio-luglio 2019 le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 250.143 milioni di euro, segnando un incremento di 1.181 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+0,5%). Lo rende noto il ministero dell'Economia e delle Finanze.

Il dato continua a essere condizionato dalla variazione negativa del 2,3%, registrata nel trascorso mese di febbraio, determinata dall'andamento dei versamenti dell'imposta sostitutiva sui risultati delle gestioni individuali di portafoglio (-665 milioni di euro) e dell'imposta sostitutiva dovuta sulle forme pensionistiche complementari ed individuali (-712 milioni di euro). Il mese di luglio registra minori entrate pari a 646 milioni di euro (-1,3%) rispetto allo stesso mese dello scorso anno. L'andamento e' stato determinato dalla diminuzione delle entrate delle imposte autoliquidate che hanno registrato per l'Irpef - 24,9% e per l'Ires -1%.

Questi ultimi dati, tuttavia, devono essere analizzati alla luce della proroga, al 30 settembre, dei termini di versamento per i soggetti che svolgono attivita' economiche per le quali sono stati approvati gli indicatori sintetici di affidabilita'(ISA). Di conseguenza il confronto con l'anno passato risulta non omogeneo.

(ITALPRESS)
 
Commenta la News