Cronaca

'Ndrangheta, Dia Genova sequestra beni per 15 milioni ad affiliati

Coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia

E' di 15 milioni il valore complessivo dei beni sequestrati dalla Dia di Genova, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di personaggi ritenuti affiliati alla cosca "Raso-Gullace-Albanese".

Le misure, emesse dal Tribunale di Reggio Calabria, interessano conti correnti, depositi bancari, societa', beni mobili e immobili. I sequestri sono stati compiuti nelle province di Savona, Alessandria e Reggio Calabria. I beni sono riconducibili a Carmelo Gullace (gia' agli arresti domiciliari), alla moglie Giulia Fazzari, a Orlando Sofio (ristretto nel carcere di Voghera) e a Marianna Grutteria (in carcere a Vigevano), tutti arrestati, a luglio del 2016, nell'ambito dell'operazione denominata "Alchemia". Tra i destinatari del sequestro spiccano le figure di Carmelo Gullace, originario di Cittanova nel Reggino e della moglie Giulia Fazzari, ritenuti legati alla 'Ndrangheta e in particolare alla cosca Raso-Gullace-Albanese; legame che avrebbe consentito alla coppia di accumulare patrimoni con proventi illeciti o derivanti dall'esercizio di attivita' imprenditoriali, svolte anche tramite intestazione fittizia di societa'.

Gullace e' considerato una figura apicale della cosca, referente dell'organizzazione in Liguria e in Piemonte. Tra i beni sequestrati quote di partecipazione in sette societa', ventuno fabbricati e trentasei terreni oltre a numerosi conti correnti e beni mobili.

(ITALPRESS)
 
Commenta la News