Lettera dell'associazione al Sindaco Abbate

Parchimetri a Modica, Confronto chiede chiarezza

Se ne parla da anni, ma ancora senza nessun risultato

Parchimetri a Modica, l'associazione Confronto chiede chiarimenti al Sindaco Abbate. Gli impegni più volte assunti dall’amministrazione comunale per la istallazione a Modica dei parchimetri per agevolare e semplificare il pagamento del ticket per posteggiare nelle aree individuate con le strisce blu non hanno avuto ancora i riscontri sperati. E’ da anni che se ne parla.

In più occasioni sono state date assicurazioni che non hanno però avuto alcun riscontro. Eppure la proposta a suo tempo avanzata da Confronto aveva trovato la piena condivisione e la massima disponibilità dell’amministrazione che in più occasioni ha annunciato la prossima istallazione dei parchimetri. Della questione si è occupato il Consiglio Direttivo di Confronto che su proposta del responsabile per Modica, Giorgio Rizza, ha approvato un documento col quale viene chiesto al Sindaco, Ignazio Abbate, di voler fare chiarezza sull’esito della relativa pratica e sui tempo richiesti per la concretizzazione degli impegni assunti da qualche anno. Da considerare che l’istallazione dei parchimetri oltre a mettere il comune di Modica alla pari degli altri comuni della provincia, si rende utile per il superamento delle difficoltà che si registrano per gli automobilisti quando gli esercizi che vendono i tagliandi cartacei sono chiusi o esauriscono le scorte.

“Quando, oltre un anno fa, abbiamo sollecitato una risposta sui parchimetri – ha sottolineato Giorgio Rizza – ci fu detto che tutto era pronto e che si sarebbe proceduto in tempi brevi. Noi abbiamo posto e poniamo il problema e chiediamo la verità; abbiamo sempre collaborato e vogliamo continuare a farlo ma sulle questioni poste nell’interesse collettivo, vogliamo essere correttamente informati per poter rispondere ai nostri soci ed ai cittadini".