Economia

Modica

Modica, arriva la liquidità sul conto corrente delle aziende

Verranno erogati oggi venerdi 23 luglio i fondi ex Insicem destinati a 176 aziende

0

0

0

0

0

Modica, arriva la liquidità sul conto corrente delle aziende Modica, arriva la liquidità sul conto corrente delle aziende

Verranno erogati venerdi 23 luglio i fondi ex Insicem destinati a pagare interessi di prestiti e mutui per le aziende relativi al 2021. Dunque da oggi la liquidità verrà trasferita sui conto corrente delle ditte aventi diritto. Il bando di quest’anno ha visto la partecipazione di 176 aziende: le prime 85 in ordine cronologico di presentazione, riceveranno i contributi per un importo complessivo di 194.038 euro. Di questi, 15.439 sono destinati alle 8 ditte escluse dal Bando 2020 per esaurimento fondi. Poiché in poche ore di apertura delle istanze è stata raggiunta la soglia massima di domande finanziabili, il Comune di Modica ha scritto al Libero Consorzio di Ragusa per chiedere ulteriore contributo e poter soddisfare così tutte le domande presentate.

Sono infatti 79 le istanze che non sono state accolte perché arrivate dopo l’esaurimento dei fondi disponibili. “Abbiamo chiesto la disponibilità di poco più di 144 mila euro – dichiara il Sindaco – per poter venire incontro alle esigenze di tante aziende che purtroppo abbiamo dovuto escludere dal presente bando. Dopo le 50 del 2020, le istanze sono più che triplicate segno che l’emergenza sanitaria ha intaccato profondamente il nostro tessuto economico. Richiedere ulteriori somme, se disponibili, non è un azzardo ma una reale necessità a cui dobbiamo dare necessariamente soccorso”.

 

0

0

0

0

0

Fondi ex insicem
Conto corrente
Comune modica
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Modica, arriva la liquidità sul conto corrente delle aziende
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
A maggio in calo il fatturato dell'industria
News Successiva
Comiso: se arriva secondo avviso Tari non va pagata