Salute e benessere

Diete

Dieta dell'anguria: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena

Come dimagrire con la dieta dell'anguria

0

0

0

0

0

Dieta dell'anguria: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena Dieta dell'anguria: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena

Dieta dell’anguria: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena. La dieta dell’anguria è una dieta tipicamente estiva. Si tratta di un’alimentazione capace di idratare l’organismo e nello stesso tempo aiuta a dimagrire velocemente. La dieta dell’anguria è semplice da fare, vediamo cosa si mangia in un esempio di menù giornaliero ma prima vediamo le proprietà benefiche dell’anguria.
Anguria: proprietà benefiche per la salute dell’organismo
L’anguria aiuta a fare il pieno di sali minerali che si perdono con il sudore del caldo estivo. L’anguria è un frutto che rinforza il sistema immunitario, ha proprietà antinfiammatorie, depura l’organismo, migliora l’aspetto della pelle e dei capelli, aiuta la circolazione e la solidità delle ossa. La polpa dell’anguria contiene inoltre vitamine A e C, potassio, fosforo e magnesio. La presenza di vitamina C e potassio in particolare avrebbe un’azione depurativa e detossificante che rende l’anguria un frutto ideale per contrastare in maniera naturale la ritenzione dei liquidi, il gonfiore alle gambe e l’ipertensione.

Dieta dell’anguria: esempio di menù giornaliero
Dieta dell'anguria: cosa mangiare a colazione

Iniziate la giornata con una tazza di tè verde, una macedonia di frutta mista di stagione e un frullato di anguria non freddo ma a temperatura ambiente. In alternativa potete optare per una tazza di latte parzialmente (o totalmente) scremato con 5 biscotti integrali o 3 fette biscottate integrali.
Dieta dell’anguria: cosa mangiare come spuntino di metà mattina
A metà mattina, via libera a uno spuntino spezza-fame da scegliere tra uno yogurt magro con una manciata di cereali integrali, un frutto di stagione a scelta (meglio se optate per 100 grammi di mirtilli), una fetta biscottata con un velo di marmellata senza zuccheri aggiunti. O una bella fetta d’anguria.

Dieta dell’anguria: cosa mangiare a pranzo
Consumate circa 50 grammi di pasta integrale con pomodoro e basilico condita con un cucchiaio di olio EVO e con pochissimo sale (il sale aumenta la ritenzione idrica quindi andrebbe bandito o perlomeno scelto iodato). Accompagnate la pasta con un contorno di verdure bollite, grigliate oppure crude.
Dieta dell’anguria cosa mangia per la merenda di metà pomeriggio
Per la merenda, due fette d’anguria sono l’ideale sia per togliere la fame sia per rinfrescarvi. Grazie all’elevato contenuto di acqua, infatti, due fette di questo frutto hanno un buon potere saziante e una capacità di reidratare a fondo l’organismo. Se volete amplificare l’effetto idratante, dopo mezz’oretta bevete anche un bicchiere di acqua a temperatura ambiente.

Dieta dell'anguria: cosa mangiare a cena
A cena entrano in gioco le proteine. Mangiate quindi un secondo a scelta tra carne bianca e pesce. Petto di pollo o di tacchino, salmone, tonno, orata e branzino andranno benissimo, da scegliere cotti alla brace, ai ferri o al vapore (o crudi tipo sashimi nel caso del salmone e del tonno). Accompagnate il secondo con un contorno di verdure fresche, bollite o grigliate come spinaci, asparagi, cavolfiore, zucchine, carote e finocchi. Consumate anche una fetta di pane integrale. Come sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di chiedere sempre il parere del proprio medico o di uno specialista prima di cominciare qualsiasi regime alimentare dietetico.

0

0

0

0

0

Dieta
Deita anguria
Cosa mangiare
Colazione
Pranzo
Cena
Dimagrire
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Dieta dell'anguria: cosa mangiare a colazione, pranzo e cena
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Covid: mascherina necessaria per vaccinati anche in zona bianca
News Successiva
Dieta per nefropatici, ipoproteica: cos'è, come funziona e a cosa serve