Salute e benessere

nutrizione

L'olio di oliva fa bene o male alla gastrite?

Fin dall'antichità si descrivono effetti benefici sulle gastriti ipercloridriche e sulle ulcere gastro duodenali

0

0

0

0

2

L'olio di oliva fa bene o male alla gastrite? L'olio di oliva fa bene o male alla gastrite?

L'OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA è uno degli alimenti più conosciuti e impiegati in gastronomia a livello mondiale. Viene prodotto dalle olive, tramite un processo di spremitura naturale che ha il compito di conservare intatte tutte le caratteristiche e i nutrienti di questo frutto. Di tutte le varietà esistenti, il più indicato è l’olio extra vergine di oliva, perché considerato il più puro e di migliore qualità. Si tratta di uno dei condimenti alla base della dieta mediterranea, molto spesso utilizzato per dar sapore ai piatti di carne, le insalate e i piatti di pesce. L’olio di oliva è ricco di sostanze come antiossidanti, polifenoli e acidi grassi monoinsaturi.

MA L'OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA FA BENE O FA MALE ALLA GASTRITE? Secondo numerosi studi, un modo semplice, economico e molto efficace per conservare in salute lo stomaco è iniziare la giornata con un cucchiaio d'olio d'oliva extravergine. Fin dall’antichità si descrivono effetti benefici sulle gastriti ipercloridriche e sulle ulcere gastro-duodenali grazie alla sua funzione protettiva. È provato che la somministrazione di olio extra vergine d'oliva, al posto di grassi animali, a pazienti affetti da ulcera, produce una riduzione di lesioni pari al 33% dei casi ed una cicatrizzazione nel 55%. Inoltre, due cucchiaiate di olio extravergine al mattino ed a digiuno, producono un effetto soddisfacente nel trattamento della stitichezza cronica.

COS'E' LA GASTRITE?: La gastrite è una infiammazione della mucosa dello stomaco. Può essere acuta, ovvero improvvisa, oppure cronica. Esistono tipi differenti tipi di gastrite a seconda della causa che la provoca. Le cause della gastrite sono particolarmente numerose e differenti tra loro, tutte però riconducibili ad indebolimento e infiammazione della barriera difensiva dello stomaco. Alimentazione scorretta - Assunzione regolare o abuso di farmaci antinfiammatori/antidolorifici - Invecchiamento fisiologico: gli anziani hanno un rischio maggiore di gastrite, perché il rivestimento dello stomaco tende a ridursi con l'età – Stress - Consumo eccessivo di alcol – Fumo - Reflusso biliare - Infezioni batteriche - soprattutto da Helicobacter Pylori - trasmesse per contatto diretto con utensili, cibo o acqua contaminati, saliva o altri fluidi corporei di persone infette - Eventi stressanti come incidenti, malattie o interventi chirurgici - Trattamenti con radiazioni - Resezione parziale o totale dello stomaco

PROPRIETA' DELL'OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA: Quindi assumere olio extravergine di oliva tutte le mattine fa bene alla salute ed al nostro stomaco senza contare che l’olio extravergine di oliva contribuisce a rendere pelle e capelli estremamente luminosi ritardando il processo di invecchiamento cellulare grazie agli antiossidanti presenti in esso e alla capacità di assorbire calcio, magnesio e vitamine fondamentali come la A, la E, la D e la K2. Un cucchiaio di olio extravergine di oliva (pari a 10 gr) fornisce circa 90 calorie.

0

0

0

0

2

Olio di oliva
Gastrite
Nutrizione
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
L'olio di oliva fa bene o male alla gastrite?
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
I popcorn al microonde fanno bene o male? Ecco cosa devi sapere
News Successiva
Parosmia e anosmia, effetti coronavirus: odori sostituiti da fetori