Benessere

Dieta del supermetabolismo: dimagrire senza soffrire la fame

Prevede 5 pasti al giorno

La dieta del supermetabolismo può far dimagrire velocemente fino a 4 kg. E’ una dieta che prevede il consumo di 5 piccoli pasti giornalieri a intervalli di 3-4 ore. La dieta del supermetabolismo non prevede digiuni, zuccheri raffinati, alcol, caffè, succhi di frutta.

La dieta del supermetabolismo è stata ideata da Hailey Pomroy, la dietologa di Hollywood che l’ha consigliata a star come Jennifer Lopez, Reese Whiterspoon e Cher, questa dieta – detta appunto del supermetabolismo e presentata nell’omonimo libro edito da Sperling & Kupfer – punta sulla capacità brucia-grassi di alcuni alimenti che sarebbero, inoltre, capaci di riattivare il metabolismo sopito. ma come funziona la dieta del supermetabolismo? La dieta del supermetabolismo si divide in tre fasi. La prima fase dura due giorni e prevede l'assunzione soprattutto di frutta e cereali. Tutte le verdure a foglia verde possono essere consumate, così come pomodori, peperoni, zucchine, broccoli, legumi e persino funghi e melanzane. Concesse, naturalmente, frutta fresca e anche alcuni salumi magri come fesa di tacchino o prosciutto, le carni bianche, i pesci magri come merluzzo o sogliola, gli amidi e i cereali. Banditi categoricamente latticini e tutti gli alimenti non compresi nell'elenco.

Anche la seconda fase dura due giorni ed è cadenzata su verdure e proteine. Oltre a tutte le verdure a foglia verde, possono essere consumati soltanto due frutti a basso contenuto di zucchero come limone o lime e varietà di carni magre come i salumi leggeri, le carni bianche e tutti i tipi di pesci. Vietati frutta, cereali, legumi e latticini. La terza e ultima fase dura tre giorni ed ha come alimenti principali frutta, cereali, proteine e grassi buoni. Come sempre sono tollerate le verdure a foglia verde, si possono ricominciare a mangiare cetrioli, legumi, peperoni, funghi, melanzane, broccoli e zucchine, oltre a carni bianche, salumi magri e tutti i tipi di pesci. La dieta del supermatabolismo prevede il consumo di frutta fresca, cereali come orzo, riso e avena e anche olio d'oliva, burro d'arachidi, semi di girasole, sesamo e zucca.

Ma vediamo in un menù settimanale cosa si mangia nella dieta del supermetabolismo. Lunedì: colazione con un frullato di frutta fresca con fiocchi di avena, poi due kiwi o una mela a metà mattina, a pranzo insalata con tonno, mela e spinaci, una spremuta di arancia senza zucchero metà pomeriggio, riso e würstel di pollo a cena. Martedì: una fettina di pane tostato e frutta a colazione, come spuntino un mango, a pranzo riso e wurstel di pollo, come merenda 2 pere, a cena filetto di maiale con broccoli e ananas. Mercoledì: due uova sode o una omelette con funghi, fesa di tacchino a metà mattino, a pranzo un peperone farcito con tonno e cetrioli, nel pomeriggio bresaola, a cena petto di pollo grigliato e spinaci al vapore.

Giovedì: una macedonia e spinaci, ome spuntino delle fettine di salmone affumicato, a pranzo filetto di manzo con verdure, a merenda un uovo sodo, a cena mix di verdure e fesa di vitello grigliata. Venerdì: colazione pane tostato con uovo, pomodoro e cipolla, a metà mattino 5 mandorle, a pranzo insalata con tonno, a merenda 5 noci o un tè verde, a cena lonza di maiale con patate. Sabato: due fettina piccole di pane tostato e margarina a colazione, a metà mattino del sedano nella maionese, insalata di pomodori a pranzo, nel pomeriggio mezzo avocado, a cena pesce spada con olive.

Domenica: una macedonia senza zucchero, come spuntino 5 mandorle, a pranzo insalata di gamberetti, a merenda mix di verdure tipo carote o finocchi o sedano, a cena salmone con patate. Come facciamo sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di chiedere il parere del proprio medico o di uno specialista prima di seguire questa o qualsiasi altro regime alimentare dietetico.