Sport

Pioli contro la Juve a testa alta, Suso sta bene

Ibra è un grande

MILANO - "Le partite iniziano sempre 0-0. Si gioca 11 contro 11. Sappiamo che abbiamo di fronte una grande squadra ma dobbiamo giocare a testa alta. Solo nelle prime due partite del campionato la Juventus ha fatto fatica. Ora e' una squadra completa: ha qualita', ha fisicita', sa attaccare e sa soffrire.

Hanno anche loro pero' dei punti deboli, dobbiamo esser bravi noi a colpirli dove possibile". Cosi', alla vigilia di Juventus-Milan, posticipo della dodicesima giornata della serie A di calcio, il tecnico dei rossoneri, Stefano Pioli. "Quattro punti conquistati nelle ultime 4 gare sono pochi. Dovevamo averne qualcuno in piu'. Questo deve procurarci rammarico ma anche spronarci a far meglio. Abbiamo pagato a caro prezzo alcuni errori. Ci servira' come esperienza, per crescere e per provare a fare una grande partita domani, giocando con un livello tecnico piu' alto rispetto alle ultime sfide. Con piu' precisione e meno errori possiamo far bene", ha aggiunto Pioli. "Serve di certo una svolta. Dobbiamo fare tanti punti, siamo in ritardo in classifica. A livello mentale far bene domani sera sarebbe molto importante: dobbiamo lottare, combattere e non arrenderci mai. La difesa a tre? Gli allenamenti si fanno per provare delle situazioni. E' una possibilita', vedremo domani. Suso? Sta bene, e' pronto.

Ibrahimovic? E' un grande giocatore, un grande professionista, punto: e' presto per parlare di mercato", ha concluso il tecnico dei rossoneri.

(ITALPRESS)