Cronaca

Modica, l'ultimo saluto a Enzo Carpentieri

Celebrati stamattina i funerali al Sacro Cuore

Tantissime persone questa mattina si sono riunite nella chiesa del sacro Cuore a Modica per dare l’ultimo saluto a Enzo Carpentieri, noto imprenditore ed editore televisivo modicano morto a 77 anni sabato scorso all’ospedale Maggiore, dove era arrivato dall'ospedale di Caltagirone.

Durante l’omelia padre don Stefano ha ricordato alcuni tratti salienti della vita del noto imprenditore modicano. “Enzo – ha detto don Stefano - ha dedicato la sua vita al lavoro e alla sua amata famiglia. E’ stato un uomo semplice e generoso con tutti. Rimasto orfano di padre ha cominciato a lavorare giovanissimo, insieme al fratello, ed è riuscito a trasformare la sua vita pur rimandendo un uomo semplice e generoso con tutti. Enzo era sempre sorridente ed è così che sarà ricordato da quanti lo hanno coonosciuto”.

Al termine della cerimonia funebre la nipote Francesca, figlia di Mommo Carpentieri, ha letto una lettera dedicata al suo amato nonno: “Occhi azzurri, occhi azzurri come il mare e uomo forte, spalle larghe che non hanno retto solo la famiglia, ma il mondo intero. Con te non servivano le parole, non ne sono mai servite tante, bastava lo sguardo. Sei stato il mio punto di riferimento e lo sarai per sempre. Ti prometto che continueremo a mantenere i valori che ci hai insegnato, rispettato l’unità della tua famiglia per la quale sei e resterai sempre un esempio. Ci hai lasciato troppo presto…non correre nonno..Ci mancherai”.

Poi un lungo applauso ha accompagnato l’uscita del feretro dalla chiesa tra dolore, lacrime e commozione. Enzo è stato un grande uomo, un esempio di vita per quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Enzo con i suoi splendidi occhi azzurri rimarrà per sempre nel cuore di tutti. 

 
Commenta la News