Indispensabile un nuovo confronto

Ridimensionamento scolastico Modica, il parere di Cisl Scuola

"Solo polemiche politiche"

In merito alle polemiche sulla proposta di razionalizzazione delle scuole di Modica, ed in particolare sulla vicenda dell’Istituto Comprensivo Santa Marta – Ciaceri, interviene anche la Cisl Scuola."Vogliamo scongiurare sottodimensionamenti e accorpamenti che comporterebbero la perdita dell’autonomia, e le svariate prese di posizione degli ultimi giorni sono solo polemiche politiche".

"La nostra Organizzazione Sindacale, insieme alla FLC CGIL, la UIL Scuola, lo SNALS e la GILDA, ha partecipato a due tavoli presso il Comune di Modica alla presenza del Sindaco, Ignazio Abbate, e di tutti i Dirigenti scolasti della città. Abbiamo firmato, insieme alle altre quattro sigle sindacali sopra citate e al Sindaco, una bozza di proposta per la salvaguardia di tutte le scuole, volta a garantire gli attuali livelli occupazionali che, altrimenti, andrebbero persi. Il percorso non era e non è da intendersi concluso, non a caso, alla fine dell’ultimo incontro, era stato stabilito che sarebbero state vagliate nuove eventuali proposte dalle scuole interessate alla riorganizzazione". Questo è anche il motivo per cui la RSU dell’Istituto Comprensivo Santa Marta – Ciaceri, Lucia D’Aquila, ha ritenuto opportuno non sottoscrivere un documento che rischia di assumere solamente connotati di indirizzo personale e politico, piuttosto che quello di coinvolgimento del personale delle scuole coinvolte.

Cisl Scuola ritiene indispensabile un immediato confronto con le RR.SS.UU. e i lavoratori interessati, al fine di decidere, con la partecipazione e il coinvolgimento di tutti, sulla sorte delle scuole e dei servizi erogati.  

 
Commenta la News