Benessere

Una dieta per dimagrire velocemente in estate: pomodori in insalata

Fino a 3 kg in una settimana

Una dieta per dimagrire velocemente in estate è la dieta dei pomodori. Si tratta di una dieta fresca e semplice da seguire per dimagrire fino a 3 kg in una settimana. Il protagonista assoluto di questa dieta è il pomodoro che deve essere consumato in insalate centrifugato.

Ma vediamo cosa si mangia nella dieta dei pomodori per dimagrire velocemente in estate in un esempio di menù giornaliero. Colazione: un bicchiere di centrifugato fresco di pomodori crudi, eventualmente conditi con un poco di tamari oppure con peperoncino e aglio. Spuntino: una macedonia di frutta senza aggiunta di zucchero o due fette di anguria o 3 pesche. Pranzo: insalata di pomodori con basilico e origano, a sazietà, e una macedonia di frutta. Merenda: un tè verde fresco con foglie di menta o due pesche o una fetta di anguria. Cena: una bistecca o petto di pollo o pesce alla griglia e insalata di pomodori freschi. Prima di andare al letto una macedonia di frutta.

A pranzo e cena non deve mancare mai l’insalata di pomodori abbinata sempre a proteine (pesce, carne bianca o carne rossa) e la frutta fresca di stagione che aiuta a combattere il caldo estivo. I pomodori sono rinfrescanti, remineralizzanti, stimolanti l'appetito, diuretici, disintossicanti, antinfiammatori. Inoltre i pomodori sono utili in caso di astenia, stress, tendenza a malattie infettive. Il suo principale ingrediente è l’acqua (94%). Le proteine non superano l’1% e i grassi corrispondono allo 0,2%. Un altro 2,8% è costituito dai carboidrati, rappresentati da fruttosio e glucosio. Il rapporto tra elevato contenuto di acqua e basso tenore di zuccheri fa sì che il pomodoro apporti poca energia, ma di utilizzo immediato.

La sua prima importante caratteristica è che il consumo costante di pomodori, facilita la digestione dei cibi che contengono fecole e amidi quali pasta, riso, patate, e aiuta a eliminare l’eccesso di proteine provocato da un’alimentazione eccessivamente ricca di carni. Ma non solo: in molti casi il pomodoro risolve problemi relativi ad una digestione lenta o ad una scarsa acidità gastrica, grazie al ricco contenuto di acido malico, arabico e lattico. Da non sottovalutare anche la sua azione disintossicante, dovuta alla presenza di zolfo.

Nella componente acquosa del pomodoro sono disciolti molti sali minerali e oligoelementi, primo tra tutti il potassio , che aiuta l’organismo a “ritrovare” l’equilibrio idrico e quindi combatte la ritenzione dei liquidi, la stanchezza, i crampi, la debolezza muscolare e l’ipertensione; segue subito dopo il fosforo, che risulta fondamentale, insieme ai grassi, le proteine e il calcio, per la salute delle ossa e dei denti. Il calcio riequilibra il sistema nervoso, evita i crampi alle gambe, l’irritabilità e il di mal di testa. Tra gli oligoelementi, è presente il ferro, importante per combattere l’anemia, lo zinco e il selenio che favoriscono la riparazione delle cellule e quindi combattono l’invecchiamento della pelle.

L’importanza del pomodoro per la buona salute, è legata anche alla presenza di fibre, concentrate nella buccia e nei semi. Come facciamo sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di chiedere il parere del proprio medico o di uno specialista prima di seguire qualsiasi regime alimentare dietetico soprattutto se si soffre di diabete o altre patologie. Infine ricordiamo che si tratta di uno schema indicativo e che la dieta va sempre preparata da uno specialista in base alle caratteristiche della singola persona.