Bagnanti delusi dalla sporcizia degli arenili

L'estate coglie Scoglitti impreparata: spiagge sporche

La Confersercenti fa appello ai Commissari

La stagione estiva è già partita ma non tutte le spiagge si sono fatte trovare pronte dai bagnanti. Un disagio, quello registrato a Scoglitti in particolare, che ha fatto registrare l'intervento della Confesercenti. “Un biglietto da visita pessimo per il nostro territorio", dice Luigi Marchi Presidente provinciale di Confesercenti.

"La sporcizia in particolare interessa le spiagge più frequentate come quella della Lanterna ma anche quella di Cammarana vicino la foce del fiume Ippari, letteralmente abbandonata al degrado e all’incuria. Per una località che ha esigenze di sviluppo turistico è impensabile arrivare a giugno senza aver pulito le spiagge. La pulizia dovrebbe essere costante come si fa in famose località balneari di molti paesi d’Italia; a mio avviso già a Pasqua gli arenili dovrebbero essere pronti ad accogliere i turisti. Come pensiamo di incrementare il turismo – dice il direttore di Confesercenti Ragusa Massimo Giudice - se le spiagge sono piene di rifiuti di ogni tipo?

Detriti che invadono gli arenili, anche pericolosi per l’incolumità pubblica, tra cui pezzi di legno e ramaglie, ma anche cocci di vetro, per non parlare poi dei rifiuti lasciati dai soliti incivili che completano un quadro già di per sé pessimo”. Confesercenti, dunque, chiede ai commissari straordinari del Comune di Vittoria di ripulire le spiagge il prima possibile per consentire di godere a pieno del mare e delle spiagge che tutti ci invidiano.