Appuntamenti

Dipendenza gioco d'azzardo: Punta in Alto Day, al Ferraris di Ragusa

Il 1 Giugno, alle 9.15

0

0

0

0

0

Dipendenza gioco d'azzardo: Punta in Alto Day, al Ferraris di Ragusa Dipendenza gioco d'azzardo: Punta in Alto Day, al Ferraris di Ragusa

Punta in Alto Day, al Ferraris di Ragusa, per prevenire e sconfiggere il rischio delle dipendenze con particolare riguardo al gioco d'azzardo

Punta in Alto Day, al "Ferraris" di Ragusa. Conoscenza di sè e gestione delle emozioni, per prevenire e sconfiggere il rischio delle dipendenze con particolare riguardo al gioco d'azzardo. E' questo, in estrema sintesi, l'obiettivo del progetto, promosso dal Ministero del Lavoro, realizzato dall'Associazione Onlus "Insieme Verso Nuovi Orizzonti" fondata da Chiara Amirante, con alcune classi dell'Istituto.

Al centro, i meccanismi che creano i vuoti interiori, incastrandosi con le dipendenze, sempre più diffuse, specie tra i più giovani. Il 1 giugno, alle 9.15, all'interno della Giornata dell'Arte organizzata dall'istituto scolastico ibleo, è in programma, sia nella sede di via Pietro Nenni dove sarà allestito un palco per dare voce ai giovani, che in quella di via Tommaseo, il "Punta in Alto Day", una giornata di sensibilizzazione contro il gioco d'azzardo, che chiuderà l'iniziativa portata avanti con gli studenti del "Ferraris", nel corso dell'anno scolastico.

Nel corso della giornata, i ragazzi coinvolti nel progetto sensibilizzeranno i loro coetanei rispetto al tema della ludopatia (cos'è, come riconoscerla, quali sono gli effetti) attraverso l'utilizzo di materiale prodotto da loro stessi affinché siano i giovani stessi ad informare altri giovani con i loro mezzi di comunicazione. 

0

0

0

0

0

Dipendenza.gioco
Dazzardo
Alto
Day
Ferraris
Commenti
Dipendenza gioco d'azzardo: Punta in Alto Day, al Ferraris di Ragusa
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Tre giorni di festa a Ragusa per il patrono San Giorgio
News Successiva
Ragusa, il patrono San Giorgio ha incontrato San Giovanni