Presi di mira i furgoni di impiantisti ispicesi

Furti ai danni di impiantisti di Ispica. Allarme Cna

La Cna chiede maggiori controlli

Raid notturno a Ispica, rubate le attrezzature di alcuni impiantisti. Continua la serie di furti a danno di imprese cittadine. "Una situazione pesante quella che si respira in città dopo che la scorsa notte alcuni furgoni di impiantisti ispicesi sono stati presi di mira.

Sono stati subiti danni notevoli ai mezzi con furto delle attrezzature”. E’ quanto dichiarato dal presidente della Cna comunale di Ispica Tonino Cafisi e dal responsabile organizzativo Carmelo Caccamo. “Facciamo appello alle istituzioni e alle forze dell'ordine – sottolineano i vertici dell’associazione di categoria – per far sì che possa essere garantita la massima tutela nei confronti di cittadini e imprese sempre più spesso colpiti duramente a causa di queste azioni predatorie. Piccoli esercenti ed artigiani vogliono sentirsi tutelati.

Non possiamo tollerare questi episodi che, tra l’altro, rischiano di lasciare in ginocchio le imprese che, dall’oggi al domani, si trovano sprovvisti dei mezzi con cui potere effettuare la propria attività. Confidiamo nell’azione delle forze dell’ordine ma ci sentiamo in dovere di fare sentire forte la voce della Cna perché possano essere intensificati i controlli sul nostro territorio, in città e nelle aree di campagna. Non si può contrastare questo fenomeno così diffuso, non soltanto a Ispica, con pochi uomini e mezzi. Occorre una presa di posizione forte per supportare in maniera decisa l’organico delle nostre caserme dei carabinieri e dei nostri commissariati di polizia. Servono fatti e numeri e non certo le chiacchiere quotidiane”.