Economia

Cioccolato Igp di Modica con passaporto digitale a TuttoFood

Raccontato dal direttore del Consorzio Nino Scivoletto

Il cioccolato di Modica primo prodotto IGP con passaporto digitale, raccontato dal Direttore del Consorzio, Nino Scivoletto a #TuttoFood nell’area dedicata al food tech Blockchain Plaza, un nuovo progetto ideato da Euranet e CSQA – Ente di Certificazione leader in Europa nonché organismo di controllo scelto dal Consorzio per il cioccolato di Modica.

È il progetto che ha consentito al cioccolato di Modica, riconosciuto IGP a ottobre 2018, di esordire sul mercato con il più evoluto sistema di tracciabilità, rintracciabilità e anticontraffazione, ed è stato frutto della collaborazione tra il Consorzio, Qualivita, CSQA e Poligrafico dello Stato. Mediante l’utilizzo di un contrassegno prodotto dall’IPZS, apposto su ogni singola barretta di cioccolato di Modica, e grazie all’ utilizzo della APP Trust Your Food, il consumatore potrà attingere tutti i dati identificativi del prodotto, a cominciare dalla autenticità dello stesso.

Mercoledì 8 maggio 2019 a “Blockchain Plaza Case History” saranno presentate le prime 4 Case History di utilizzo la tecnologia blockchain nelle filiere di qualità italiane Grana Padano, Aceto Balsamico di Modena, Lattebusche e Cioccolato di Modica. Moderato da Mauro Rosati, Direttore Generale di Qualivita, l’evento di apertura sullo stato dell’arte della food blockchain di lunedì 6 maggio, vedrà l’intervento del Ministro delle Politiche Agricole e del Turismo Gian Marco Centinaio e si concluderà con una degustazione di cioccolato di Modica in abbinamento con il Moscato di Noto Baroque di Rudinì.

A Tutto Food il cioccolato di Modica IGP sarà presente con le Aziende: Antica Dolceria Rizza, Corallo, Luchino, Nacrè, Pagef e Peluso. 

 
Commenta la News