Tra le diete più ricercate sul web

Dieta della pizza per dimagrire 2 kg: ecco cosa si mangia

Esempio di menù giornaliero

La dieta della pizza può far dimagrire di circa 2 chili in una settimana mangiando un alimento, la pizza, che spesso si desidera quando si comincia un regime alimentare dietetico. E’ fondamentale però seguire delle regole per poter avere dei risultati e perdere peso.

In particolare bisogna mangiare una pizza margherita al giorno, in uno dei pasti principale, o condita con verdure, preferibilmente grigliate. La pizza è un prodotto gastronomico salato che consiste in un impasto a base di farina, acqua e lievito che viene spianato e condito con pomodoro, mozzarella e altri ingredienti e cotto in un forno a legna. Originario della cucina napoletana, è oggi, insieme alla pasta, l'alimento italiano più conosciuto all'estero. La più celebre delle pizze, la pizza margherita, contiene varie sostanze nutrienti: i carboidrati sotto forma di amido (nella farina), i lipidi vegetali dell'olio extravergine d'oliva e quelli animali della mozzarella di bufala o fior di latte, proteine animali (ancora dalla mozzarella).

Queste indubbie qualità non devono però far dimenticare che la pizza non è un alimento ipocalorico adatto a qualunque regime dietetico: una margherita del peso di 300 g dà un apporto di oltre 800 calorie peraltro molto sbilanciate a favore dei carboidrati (circa 75%). Ma cosa si mangia nella dieta della pizza? La dieta prevede in uno dei pasti principali il consumo della pizza mentre nell’altro pasto della giornata proteine e tanta verdura. Ogni giorno appena svegli bisogna bere un bicchiere di acqua con il succo di unlimone. Colazione: due fette biscottate con marmellata o miele, un frutto, un caffè ed un bicchiere di latte.

Pranzo: una pizza condita con ingredienti non grassi e ipercalorici come una pizza margherita, una crudaiola o pizza condita con verdure alla griglia. Cena: un piatto di sole proteine (o carne o legumi o pesce o uova) accompagnate con un contorno di verdure condite con poco olio ed un frutto. Come facciamo sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consulatare il proprio medico o uno specialista prima di cominciare qualsiasi regime alimentare dietetico. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza. Ecco le altre diete

Ecco la ricetta della pizza margherita. Ingredienti per la pasta: 900 grammi di farina, un cubetto di lievito di birra, un pizzico di sale, 5 dl di acqua. Igredienti per il condimento: 500 grammi di mozzarella, 500 grammi di pomodoro, un mazzetto di basilico e olio extravergine di oliva. Preparazione: versa la farina su un piano in legno formando una fontana. Fai un buco al centro e riempilo con acqua tiepida, sale e lievito. Impasta in maniera molto energica per circa 15/20 minuti. Quando l’impasto ha raggiunto una consistenza morbida, modellalo in modo da formare una pagnottina e lascialo riposare coprendolo con un canovaccio. L’impasto non deve mai venire a contatto con l’aria esterna.

I tempi di riposo sono di circa 3/4 ore a temperatura ambiente. Se non hai molta dimestichezza con gli impasti, puoi renderti conto dell’avvenuta lievitazione controllando le dimensioni del panetto. Se l’impasto appare raddoppiato di volume, la lievitazione è completata. Taglia la mozzarella a dadini e lasciala sgocciolare in uno scolapasta per tutto il tempo di lievitazione dell’impasto. In questo modo, la mozzarella fonde in cottura senza annacquare la pizza. Suddividi l’impasto in sei piccole sfere, disponile su un vassoio spolverato di farina e lasciale riposare coperte da un canovaccio per 45 minuti.

Anche in questo caso, la lievitazione è completata quando i singoli panetti raddoppiano di volume. Versa la passata di pomodoro in una ciotola e insaporiscila con un pizzico di sale e un filo di olio d’oliva. Lavora i singoli panetti appiattendoli e stendendoli con le mani. Se non hai ancora acquisito la giusta manualità, usa un matterello. Lo spessore della base dipende dai propri gusti personali. Si consiglia comunque di stenderla fino ad ottenere un disco abbastanza sottile. Prendi il pomodoro con un mestolo, versalo al centro di ogni singolo disco e distribuiscilo in maniera uniforme utilizzando il dorso di un cucchiaio. Completa la farcitura con la mozzarella. Riscalda il forno a 250 gradi e poi inforna per 10 minuti circa. Prima di portare la pizza in tavola, aggiungi un filo d’olio a crudo e guarnisci con il basilico fresco.