Comuni

Tutte le sezioni

I New Trolls chiuderanno il Modica Summer Fest

Appuntamenti
28/08/2019 - 06:50

Saranno i New Trolls il 7 settembre a chiudere il programma del Modica Summer Fest. Il gruppo, protagonista degli anni ’70, recupererà in Piazza Matteotti a Modica il concerto che avrebbe dovuto tenersi lo scorso 17 agosto a Marina, poi rinviato per problemi tecnici legati alla tournè degli artisti.

Sarà la degna chiusura di un cartellone estivo che, al netto delle polemiche dei soliti cacciatori dei classici 5 minuti di notorietà, è stato uno straordinario e incontrovertibile successo, scrivno da Palazzo San Domeico. L’ultimo esempio si è avuto lo scorso sabato quando le due piazze principali del MSF, Mediterraneo e Matteotti, erano stracolme. “La piazza non mente – commenta il Sindaco – basta guardare le foto e i video che circolano sui social per rendersi conto di quello che è stato questo cartellone estivo. Chi nega ciò nega l’evidenza e si qualifica per quello che è. Più che rispondere però a strumentali polemiche vorrei invece fare i complimenti a chi ha organizzato il Modica Summer Fest. I ragazzi che ci hanno lavorato lo hanno fatto con cognizione di causa e grande padronanza della materia. Si sono alternate serata dedicate ai giovanissimi ad altre rivolte ad un pubblico più adulto.

Cultura, sport, musica e teatro le direttive principali che hanno riempito piazze e strade di tantissimi modicani e turisti, visitatori provenienti da paesi vicini che hanno fatto di Marina la loro seconda residenza estiva. Sabato bastava farsi una passeggiata per Marina o per il centro storico di Modica per capire la reale entità della movida estiva. In questo modo siamo riusciti a fare lavorare le tantissime attività commerciali che hanno scommesso sul centro storico e sulla frazione marinara. Ricordo a tutti cosa erano Marina di Modica e Maganuco sei anni fa quando ci siamo insediati con la prima Amministrazione, due quartieri dormitoio con la maggior parte delle case chiuse e sfitte.

Grazie agli investimenti che abbiamo fatto e grazie all’imprenditoria privata che ci ha creduto, oggi possiamo trarre le somme di uno straordinario successo”, conclude Abbate.