Comuni

Tutte le sezioni

Presidente della Corte dei Conti in visita a Modica

Attualità
01/05/2019 - 18:10

Il Presidente Angelo Buscema, in compagnia della consorte, giorno 30 aprile in visita privata al Museo del cioccolato di Modica, accolto dal Direttore Generale del Consorzio Nino Scivoletto e dal Sindaco di Modica Ignazio Abbate.

Il Presidente Buscema ha così voluto ringraziare Comune e Consorzio per la serata straordinaria, svoltasi lo scorso 30 marzo, nella splendida cornice del Circolo dei Magistrati della Corte dei Conti a Roma, organizzata con lo scopo di presentare e fare conoscere il primo cioccolato europeo a marchio IGP. Una serata, quella romana, aperta dal Presidente Angelo Buscema che ha ringraziato Modica e il suo cioccolato per avere accettato l’invito a raccontare l’esperienza modicana e le emozioni che suscita l’affascinante storia del cioccolato di Modica e la sua originale produzione a bassa temperatura.

Gli ha fatto eco il Presidente del Circolo, nonché Procuratore Regionale della Corte dei conti della Valle d’Aosta, Massimiliano Atelli che ha dato il benvenuto agli ospiti ringraziandoli per la disponibilità a raccontare prodotto e territorio di Modica ai soci del circolo intervenuti occupando la capienza massima dei 180 posti del Salone di rappresentanza. Subito dopo Giorgio Solarino, Cerimoniere del consorzio ha introdotto gli altri componenti la delegazione modicana: il cioccolatiere Daniele Giurdanella di Nacrè e il giovane pianista Andrea Cannata, allievo della quinta classe del Liceo Musicale G. Verga di Modica, che ha eseguito il brano “Terza ballata opera 47 di Chopin”; dopo l’esecuzione apprezzatissima la parola è passata ai relatori della serata: Ignazio Abbate e Nino Scivoletto. Sulle note del giovane pianista Cannata è quindi iniziata una cena con un menù rigorosamente siciliano, aperto da Bollicine di Sicilia Strabuss di Rudini e Gran Tagliere di Salumi e Formaggi, impreziosito da composte di ciliegino e cipolla di Giarratana, omaggiato da Bottega Sicula.

Il Sindaco Abbate e il Direttore Scivoletto, dopo la cena conclusa da Andrea Cannata con la mirabile esecuzione della “Rapsodia in blue” di George Gershwin, hanno consegnato dei doni agli ospiti: al Presidente Buscema: lo spillino d’oro riproducente la barretta di cioccolato di Modica, prodotta in occasione del riconoscimento IGP e realizzata dalla giovane orafa Francesca Calabrese e il prezioso volume curato dal Prof. Giuseppe Trombino: Modica – Contributi per il recupero e la riqualificazione del centro Storico; al Presidente Atelli una copia del libro di Grazia Dormiente, Modica. La storia del suo cioccolato. La seconda parte della serata è stata dedicata al Cioccolato di Modica preparato in diretta, sotto gli occhi stupiti degli ospiti, dal cioccolatiere Daniele Giurdanella che ha per l’occasione utilizzato pasta amara Callebaut e zucchero integrale di barbabietola “Nostrano” di Italia Zuccheri. Giorgio Solarino ha quindi dato il via alla degustazione del cioccolato di Modica in abbinamento con il Moscato di Noto di Rudinì.

Al pistacchio, al peperoncino, alla cannella, al finocchietto selvatico ed anche senza aromi al 70% con pasta monorigine Ecuador, il cioccolato di Modica è stato un successo; apprezzato dagli ospiti che hanno molto gradito il prodotto offerto per l’occasione dalle aziende Di Lorenzo e Nacrè. Una serata indimenticabile organizzata in modo perfetto da Vittorio e Rossella della Tuttigusti Catering srl, con la preziosa collaborazione dello Chef Daniele Perfetto e del Maitre Antonio Raspa. A fine evento tutti gli ospiti hanno ricevuto in dono una barretta di cioccolato di Modica con incarto dedicato alla Corte dei Conti, opera del grafico Enzo Bosco di Eliotecnica (foto 1) che, posta nella collezione degli incarti esposti al Museo del cioccolato di Modica, è stata in occasione della sua visita, autografata dal Presidente Angelo Buscema. (foto 2)