Comuni

Tutte le sezioni

Tanti visitatori al Presepe di San Paolo a Ragusa

Appuntamenti
27/12/2018 - 17:55

Notevole afflusso di visitatori alla rappresentazione sacra promossa dalla comunità parrocchiale di San Paolo apostolo a Ragusa che nel giorno di Santo Stefano ha dato il via alla serie di appuntamenti con la processione dei figuranti accompagnati dagli zampognari.

Subito dopo il gruppo si è spostato nella parte posteriore della chiesa, per dare il via vero e proprio alla prima serata dedicata al presepe vivente. L’idea di ambientare il presepe ricostruendo i luoghi di duemila anni fa è stata salutata dal successo. E non è un caso che siano arrivati visitatori a centinaia. Il presepe vivente della parrocchia San Paolo apostolo, retta da don Mauro Nicosia, potrà essere visitato anche nei giorni 29 e 30 dicembre oltre al 5 e 6 gennaio del prossimo anno. Gli orari sono i seguenti: dalle 19 alle 21. Il presepe, inoltre, ha avuto come figuranti, oltre ai parrocchiani, Rashid e Alawaurou, vale a dire due beneficiari di un centro accoglienza Sprar gestito dalla Fondazione San Giovanni Battista.

“Abbiamo voluto questa collaborazione – sottolineano gli organizzatori – per dare un segno di accoglienza e fraternità alla luce di quello che sembra essere un clima sociale che sta cambiando in negativo sotto questo aspetto. Riteniamo che anche un momento di visita al presepe vivente, trattandosi di una sacra rappresentazione, può lanciare un messaggio specifico che chi crede non può non tenere in considerazione nella maniera dovuta”. I parrocchiani di San Paolo apostolo hanno cercato di catturare il vero spirito del presepe di secoli fa. E a sentire i numerosi commenti positivi, sembra proprio che la concretizzazione dell’idea abbia dato i frutti sperati.