Comuni

Tutte le sezioni

Lo stile che ha conquistato Jacqueline Onassis e Maria Callas

Moda
07/09/2013 - 09:22

KopajosUna tradizione artigiana tramandata da padre in figlio, tecnologia e innovazione in una fusione inconfondibile che ha conquistato Jacqueline Onassis e Maria Callas. Gli occhiali da sole sono un accessorio irrinunciabile soprattutto durante l’estate. Passeggiando tra le stradine di Mykonos è possibile ammirare un negozietto in cui la tradizione classica greca e la modernità si incontrano. Kopajos ha una storia in bilico tra il leggendario e il fiabesco. Il proprietario del negozio, Bruno de Felice, designer, esperto di materiali e ottica, alla fine degli anni 90 riprende lo studio formale e tecnico del vecchio Kopajos e nella primavera del 2013 apre uno store nel centro dell’isola di Mykonos, cuore pulsante delle Cicladi. Kopajos eredita dalla famiglia le capacità artigiane e le competente tecniche per realizzare occhiali con lenti da sole protettive. I vacanzieri di tutto il mondo hanno sempre ammirato il suo lavoro. Si racconta di come la tradizione, tramandata per generazioni, abbia affascinato Aristotele Onassis, il quale regalò al giovane Jos un laboratorio nel quale creare un modello di occhiali unico per Maria Callas. L’architetto Les Courbosier non indossava altri occhiali se non quelli realizzati dai Kopajos. Negli anni 70, con la morte del non più giovane Jos, questa tradizione sembrava essere scomparsa, sin quando con il boom economico alla fine degli anni ‘90 Brunos de Felikis, nipote di Kopajos, riprende il lavoro degli antenati, gira il mondo per perfezionare la sua tecnica e conquista nuovamente i vacanzieri dell’isola, che non possono rinunciare ad indossare un paio di occhiali firmati Kopajos