Salute e benessere

Diete

Dieta: cosa fare e cosa non fare per prevenire i calcoli renali

7 consigli dietetici di esperti

0

0

0

0

0

Dieta: cosa fare e cosa non fare per prevenire i calcoli renali Dieta: cosa fare e cosa non fare per prevenire i calcoli renali

Dieta: cosa fare e cosa non fare per prevenire i calcoli renali. Ecco 7 consigli di esperti per dire addio al dolore da calcoli renali. Chi soffre di calcoli renali conosce bene il dolore che si soffre quando si hanno coliche renali ma non tutti sanno che seguendo una sana dieta si riesce a prevenirne la formazione e ad evitare che si riformano. La dieta migliore per evitare i calcoli renali varia a seconda del tipo di calcolo prodotto da un paziente poiché ognuno ha diversi fattori di rischio. Esistono quattro tipi principali di calcoli renali, ma i più comuni sono i calcoli di ossalato di calcio."I farmaci, i disturbi genetici e le condizioni mediche possono tutti svolgere un ruolo nella formazione di calcoli", afferma l'urologo Smita De, MD, PhD. "Ma la dieta è una componente fondamentale per la maggior parte dei pazienti".

Anche problemi di salute, come il diabete o l'osteoporosi, possono influenzare lo sviluppo di calcoli e le raccomandazioni dietetiche. Quindi è essenziale considerare questi fattori quando si sviluppa un programma di dieta contro i calcoli renali. Ma vediamo i 7 consigli o linee guida generali validi per chi soffre di calcoli renali secondo il dott. urologo Smita De.
Dieta e calcoli renali: ecco i 7 consigli
Prima regola: Bevi più liquidi
Quando l'urina è concentrata, i prodotti di scarto nel liquido iniziano a cristallizzare. Il modo migliore per combatterlo è bere più liquidi per fare più pipì. "La maggior parte delle persone è molto più disidratata di quanto pensa di essere", afferma il dott. De. "Bisogna bere tanta acqua ogni giorno fino a 10 bicchieri ogni die. L'acqua è la scelta più salutare, ma la maggior parte delle bevande, inclusi caffè e alcol, conta. Le eccezioni? Bisogna invece abolire tutte le bevande zuccherate che secondo la ricerca possono aumentare il rischio di calcoli renali. Inoltre, alcuni tipi di tè potrebbero non essere i migliori a seconda del tipo di pietre.

Dieta e calcoli renali: seconda regola: continua a mangiare cibi ricchi di calcio
Le persone con calcoli di ossalato di calcio spesso pensano di dover eliminare i latticini. Questo è molto raro, afferma il dott. De. “Hai bisogno di calcio nella tua dieta per sostenere ossa e muscoli forti. Ciò che causa un problema è se stai assumendo grandi quantità di integratori di calcio. Cerca di soddisfare il tuo fabbisogno di calcio attraverso il cibo piuttosto che con gli integratori, a meno che il medico non ti consigli diversamente.
Dieta e calcoli renali: ridurre l'assunzione di sale
Livelli più elevati di sale nelle urine favoriscono la formazione di calcoli. "Le diete americane sono terribili quando si tratta di assunzione di sale, e non è solo una questione di persone che aggiungono sale agli alimenti", afferma il dott. De. "Molti cibi che mangiamo contengono una grande quantità di sodio". Il Dr. De dice che è sorprendente quanto sale ci sia anche nei cibi sani. "Ad esempio, la ricotta a basso contenuto di grassi contiene un terzo del sale quotidiano". Limita il sale a 1.500-2.000 milligrammi al giorno. È circa mezzo cucchiaino di sale.

Oltre a non salare il cibo, presta attenzione a quanto sodio c'è nei cibi preparati, tra cui:
Condimento per l'insalata.
Cereale.
Pane.
zuppe.
Sughi per pasta.
Spuntini.
Dieta e calcoli renali: quarta regola: aggiungi il succo di limone e lime all'acqua
Il succo di limone e lime funge da kryptonite per alcuni tipi di calcoli renali. Contengono citrato, che neutralizza l'acido nelle urine e può impedire la formazione di calcoli di calcio. "Ad esempio, i cristalli di acido urico si formano e si trasformano in pietre in un ambiente acido", spiega il dott. De. "Quindi, se la tua urina è alcalina [l'opposto di quella acida], i calcoli urici non si formeranno e puoi effettivamente dissolvere i calcoli di acido urico con alte dosi di citrato". Aggiungi limone o lime nella tua acqua ogni volta che puoi. Cerca di ottenere un totale di mezza tazza di concentrato di succo di limone o lime nell'acqua da bere nel corso della giornata.

Dieta e calcoli renali: quinta regola: chiedi integratori al medico di famiglia
Alcuni integratori comuni, come la vitamina C, la curcuma e il calcio, possono aumentare il rischio di calcoli renali. Altri come l'olio di pesce e la vitamina B6 possono aiutare a ridurre la formazione di calcoli. Discuti gli integratori con il tuo medico prima di prenderli per assicurarti che non portino alla formazione di calcoli.
Dieta e calcoli renali: sesta regola: cibi sani
Il medico può consigliarti ulteriori cambiamenti nella dieta in base al tipo di calcolo e ai risultati di un test delle urine delle 24 ore per determinare la composizione delle urine, in pratica di cosa è fatta l'urina. Se hai un alto contenuto di ossalato nelle urine, ad esempio, il medico può consigliarti di stare lontano da cibi ricchi di ossalato come rabarbaro e spinaci. Oppure possono consigliare di mangiare quei cibi con i latticini, poiché il calcio dei prodotti lattiero-caseari si lega agli ossalati e li costringe nelle feci piuttosto che nell'urina. "L'ossalato si trova in molti cibi veramente sani come verdure, verdure, fagioli e noci", afferma il dott. De. "Quindi li limiteremmo solo dopo aver esaminato il tipo di calcolo di un paziente e i risultati dei test delle urine".

Dieta e calcoli renali: limita il consumo di carne
Se hai calcoli renali, ridurre la carne nella tua dieta è una buona idea, afferma il dott. De. Le proteine ​​animali possono portare ad un aumento della quantità di acido nelle urine. Un alto livello di acido favorisce la cristallizzazione di composti nella pipì che possono trasformarsi in calcoli. Elevate quantità di proteine ​​animali possono anche ridurre il citrato nelle urine, che, come notato sopra, aiuta a prevenire la formazione di calcoli. Non devi eliminare completamente la carne dalla tua lista della spesa, ma cerca di ridimensionare. Ciò significa limitare:
Pesce.
Pollo.
Maiale.
Carne rossa.

0

0

0

0

0

Dieta
Calcoli renali
Cosa mangiare
Salute
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Dieta: cosa fare e cosa non fare per prevenire i calcoli renali
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Perchè la tua dieta non funziona? Fa parte delle diete alla moda
News Successiva
Dieta del fegato grasso: gli alimenti da evitare