Italia

Roma

Gelmini: Se ci sarà riforma catasto non si dovrà pagare un euro in più

Qualsiasi riforma del catasto dovrà essere a parità di gettito

0

0

0

0

0

Gelmini: Se ci sarà riforma catasto non si dovrà pagare un euro in più Gelmini: Se ci sarà riforma catasto non si dovrà pagare un euro in più

ROMA - ’’Qualsiasi riforma del catasto dovrà essere a parità di gettito. Gli italiani non devono pagare un euro in più’’. Così Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie, in un’intervista a ’’La Stampa’’. ’’Sulla delega fiscale poi ci aspettiamo che ci sia quello che il Parlamento ha chiesto quasi all’unanimità. La flat tax la farà il centro-destra quando tornerà al governo, ma adesso dobbiamo anestetizzare l’Irap in attesa di poterla eliminare completamente, ridurre la pressione fiscale sul ceto medio e dare cogenza allo Statuto del contribuente. Tutto questo serve a consolidare la ripresa e a disegnare un fisco più equo’’. Quindi sui costi dell’energia e il caro bollette previsto a partire dal mese di ottobre, ha aggiunto: ’’Forza Italia è favorevole al nucleare pulito di nuova generazione.

Pensare di raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati solo con le energie rinnovabili rischia di avere un costo altissimo per le aziende e per i cittadini. Per i quali il governo sta intervenendo per scongiurare aumenti insostenibili delle bollette. Si può discutere di nucleare pulito e andare avanti nella transizione green’’.

0

0

0

0

0

Pagare
Euro
Catasto
Riforma
Gelmini
Italpress
Articolo diItalpress

Collaboratore

Commenti
Gelmini: Se ci sarà riforma catasto non si dovrà pagare un euro in più
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Fondazioni, nonostante la crisi crescono le erogazioni
News Successiva
SONDAGGIO EUROMEDIA PER ITALPRESS. Giorgetti, Franceschini e Cartabia i ministri di cui gli italiani si fidano di più