Italia

Inps

Come avere l'assegno unico Inps 2021 per i figli?

Le istruzioni per fare la domanda sono state pubblicata dall'Inps

0

0

0

0

0

Come avere l'assegno unico Inps 2021 per i figli? Come avere l'assegno unico Inps 2021 per i figli?

Come avere l'assegno unico Inps 2021 per i figli? Le istruzioni operative per fare 

domanda di assegno unico

 sono state pubblicate dall’INPS con la 

circolare n. 93 del 30 giugno 2021

. Vediamo nel dettaglio come avere l'assegno unico Inps 2021 per i figli, a chi spetta e i requisiti essenziali tra cui l'Isee.
Si ricorda che l’assegno unico per i figli spetta, dal 1° luglio 2021, ai soggetti esclusi dalla normativa relativa agli 

assegni al nucleo familiare

. Si tratta di una 

misura temporanea

, introdotta nelle more dell’avvio per tutti dell’assegno universale, verosimilmente dal 1° gennaio 2022. È stato convertito nella legge n. 112/2021 il decreto-legge 8 giugno 2021, n. 79, recante misure urgenti in materia di assegno temporaneo per figli minori. L’assegno unico è valido da luglio a dicembre 2021. In questo periodo di tempo l’assegno spetta a chi non gode già di assegni familiari e ha un Isee familiare fino a 50 mila euro, ed è legato al numero di figli. Dal 2022 poi l’assegno unico si estenderà e diventerà permanente e universale.

Coma avere l'assegno unico Inps 2021 per i figli? A chi spetta l’assegno unico?


Il beneficio verrà attribuito a lavoratori dipendenti, autonomi o incapienti. Possono fare richiesta tutte le mamme dal settimo mese di gravidanza. Dai 18 anni di età, inoltre, una somma ridotta rispetto all’assegno potrebbe essere accreditata direttamente al figlio se: è iscritto all’università; è un tirocinante; è iscritto a un corso professionale; svolge il servizio civile; svolge un lavoro a basso reddito. Il beneficio spetta a decorrere dal mese di presentazione della domanda stessa. Per le domande presentate entro il 30 settembre 2021, sono corrisposte le mensilità arretrate a partire dal mese di luglio 2021. L’assegno “ponte” è compatibile con il Reddito di cittadinanza e con la fruizione di eventuali altre misure in denaro a favore dei figli a carico erogate dalle Regioni e dai Comuni.

A decorrere dal 1° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, gli importi mensili dell’assegno per il nucleo familiare già in vigore sono maggiorati di 37,5 euro per ciascun figlio in favore dei nuclei familiari fino a due figli, e di 55 euro per ciascun figlio in favore dei nuclei familiari di almeno tre figli.
Dai 18 anni di età, inoltre, una somma ridotta rispetto all’assegno potrebbe essere accreditata direttamente al figlio se:
è iscritto all’università;
è un tirocinante;
è iscritto a un corso professionale;
svolge il servizio civile;
svolge un lavoro a basso reddito.

Come avere l'assegno unico per i figli?


Per accedere all’assegno “ponte”, il nucleo familiare del richiedente deve essere in possesso di un ISEE inferiore a 50.000 euro annui. Inoltre, il richiedente deve rispettare uno dei seguenti requisiti:
essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea, o suo familiare titolare del diritto di soggiorno;
essere cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea, in possesso del permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;
essere soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia;
essere domiciliato o residente in Italia e avere i figli a carico sino al compimento del diciottesimo anno d’età;
essere residente in Italia da almeno 2 anni, anche non continuativi, oppure essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale.

Assegno unico per i figli: a quanto ammonta?


L’assegno viene corrisposto per ciascun figlio minore in base al numero dei figli stessi e alla situazione economica della famiglia attestata dall’ISEE; in particolare, gli importi risultano decrescenti al crescere del livello dell’ISEE. Se nel nucleo sono presenti più di due figli, l’importo unitario per ciascun figlio minore viene maggiorato del 30% e per ciascun figlio minore con disabilità, inoltre, gli importi sono maggiorati di 50 euro. Il beneficio medio per il periodo che va dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2021 è pari a 1.056 euro per nucleo e 674 euro per figlio.

0

0

0

0

0

Assegno unico figli
Inps
Domanda assegno figli
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Come avere l'assegno unico Inps 2021 per i figli?
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Assegno temporaneo figli, domanda entro settembre e arretrati da luglio
News Successiva
La Cannabis si può coltivare a casa, primo via libera fino a 4 piante femmine