Cronaca

Un trojan nel telefonino di Vanessa per seguirla sempre

Ipotesi al vaglio dei carabinieri

0

0

0

0

0

Un trojan nel telefonino di Vanessa per seguirla sempre Un trojan nel telefonino di Vanessa per seguirla sempre

Un trojan nel telefonino di Vanessa per seguirla sempre. Potrebbe essere stato questo il sistema ideato da Antonino Sciuto per conoscere in ogni momento tutti i movimenti della sua ex, Vanessa Zappalà. Questa potrebbe essere la modalità con cui Antonino è riuscito ad uccidere Vanessa con la pistola, intorno alle tre di domenica mattina, sul lungomare di Aci Trezza. E’ questa una delle ipotesi investigative che i carabinieri del comando provinciale - coordinati dalla Procura e, in particolar modo, dai magistrati del gruppo specializzato in reati da “Codice rosso” - tengono in grande considerazione. L’ipotesi al vaglio dei carabinieri è legata al fatto che Antonino in passato ha lavorato in una ditta di telefonia e in cui l’utilizzo di sistemi anche sofisticati era di facile accesso ai dipendenti.

Questo spiega anche il perché di quella “confidenza” con il Gps e le applicazioni che permettevano di seguire passo passo il rilevatore di posizione installato sia nell’auto di Vanessa sia in quella del padre della giovane, Carmelo Zappalà; ecco spiegato il perché della sua bravura nel sistemare le componenti elettroniche delle autovetture che alcuni cittadini di Trecastagni di tanto in tanto gli affidavano. Oggi nella chiesa Madre di San Giovanni La Punta si sono tenuti i funerali di Antonino, che si è tolto la vita subito dopo aver uccisa la sua fidanzata. (Fonte La Sicilia, articolo a firma di Concetto Mannisi)

0

0

0

0

0

Trojan
Vanessa zappala
Antonino sciuto
Omicidio
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Un trojan nel telefonino di Vanessa per seguirla sempre

Chiara

Leggi più severe per punire questi esseri inutili che chiamano uomini. Corsi di autodifesa per le donne e sapersi difendere da ogni soggetto ritenuto pericoloso senza pietà.

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Esplode batteria bici elettrica: anziano ustionato sul 40% del corpo
News Successiva
Terribile incidente a Enna, morta una 21 enne e 9 feriti