Cultura

Ragusa

Viaggiatori nella Contea di Modica a Ragusa

Presentato il libro di Giuseppe La Barbera

0

0

0

0

0

Viaggiatori nella Contea di Modica a Ragusa Viaggiatori nella Contea di Modica a Ragusa

Nel giardino del Castello di Donnafugata, zona “Viale del tramonto”, martedì 27 luglio, davanti ad un pubblico numerosissimo, si è tenuta la presentazione del libro “Viaggiatori nella Contea di Modica” di Giuseppe La Barbera. L’evento, patrocinato dal Comune di Ragusa e organizzato dall’Associazione Arteinsieme di Comiso, ha visto la presenza di autorevoli relatori che hanno evidenziato l’importanza del lavoro svolto dall'autore nel corso di tanti anni di ricerche negli archivi di tutta Europa. Catalogati oltre 100 viaggiatori di varia estrazione sociale, artistica e culturale: da Guido Piovene a Pierre Sebilleau, da Sacheverell Sitwell a Enzo Siciliano, passando per Pier Paolo Pasolini, fino a Carlo Belli, Giacomo Puccini e molti altri. Dopo i saluti introduttivi del presidente di Arteinsieme, Marcello Nativo, hanno relazionato sullo scritto la professoressa Francesca Gringeri Pantano, storica dell’arte e direttrice del Museo dei viaggiatori in Sicilia, e il dottor Giovanni Distefano, archeologo e docente presso le Università di Calabria e Tor Vergata di Roma.

La professoressa Gringeri Pantano, massima esperta nella tematica del viaggio, ha elogiato il lavoro certosino dell’autore, sottolineandone la mole che si presta ad esaltare l’importanza che gli spostamenti di famosi personaggi, già a partire dal Seicento fino ai giorni nostri, avevano ed hanno avuto per la scoperta e riqualificazione di un territorio come il nostro, pronto ad offrire molto in termini naturalistici, architettonici e paesaggistici. Ha, altresì, rilevato le ragioni molteplici che hanno spinto i viaggiatori a muoversi nella Contea di Modica, per scelte proprie o per situazioni casuali. Il dottor Distefano, invece, ha posto l’accento, anche, su un aspetto meno eclatante che alcuni viaggiatori hanno trascritto in ricordo del loro viaggio: l’interpretazione della realtà a volte densa di contenuti non proprio esaltanti, anzi peggiorativi del contesto stesso, a tratti denigratori. Talvolta, la critica consisteva nel biasimo secondo il quale non era dato supporto al contesto popolare che, spesso, viveva in condizioni di grave disagio socio-economico.

Per ultimo è intervenuto l’autore, il dottor Giuseppe La Barbera, libero professionista, appassionato di studi storici ed economici, corrispondente culturale di diverse testate giornalistiche nazionali e regionali, fra cui il quotidiano “La Sicilia”. Durante la sua disamina, ha commentato la proiezione di una selezione di immagini che arricchiscono il libro, accompagnate da indagini storiche e statistiche e da aneddoti originali e, a volte, curiosi. “Questo libro è un omaggio ai tanti viaggiatori, veri e propri temerari, che affrontarono viaggi difficili per raggiungere queste zone – ha concluso l'autore – ancora molto attuali e capaci di suscitare dibattiti animati, alla scoperta di un'area rimasta per molto tempo inosservata”. Alcuni brani del libro sono stati letti dal regista Gianni Battaglia

0

0

0

0

0

Castello donnafugata
Viaggiatori nella contea modica
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Viaggiatori nella Contea di Modica a Ragusa
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Il poeta ragusano Francesco Basile allo XENIA Book Fair Reggio Calabria
News Successiva
E' morto lo scrittore Antonio Pennacchi