Economia

Ragusa

Ragusa, Amministrazione Cassì tra inaugurazioni e nuovi progetti

Settimana intensa per il sindaco di Ragusa Peppe Cassì

0

0

0

0

0

Ragusa, Amministrazione Cassì tra inaugurazioni e nuovi progetti Ragusa, Amministrazione Cassì tra inaugurazioni e nuovi progetti

Tra inaugurazioni e presentazione di progetti per il futuro immediato, è stata una settimana molto intensa per l’amministrazione comunale di Ragusa, soprattutto per il sindaco Peppe Cassì e per l’assessore ai lavori pubblici Gianni Giuffrida competente per buona parte di essi. Nella serata di giovedì 27 maggio i due amministratori sopracitati hanno proceduto all’inaugurazione ufficiale, a Marina di Ragusa, del parcheggio di via Vincenzo Rabito (l’autore di Terramatta) in zona Padre Pio, i cui lavori sono stati completati da qualche settimana. Si tratta del nuovo parcheggio di interscambio, nella cui area saranno realizzati oltre 380 stalli per la sosta di auto di cui 8 per disabili e 18 per auto elettriche, 40 stalli per motocicli ed altrettanti 40 per biciclette. L’Amministrazione comunale ha avuto finanziato il progetto di circa 590.000 euro partecipando ad un apposito bando della Regione Siciliana  Il nuovo parcheggio, a ridosso del Lungomare Andrea Doria ed alle spiagge, sarà utile soprattutto ai fini dello sviluppo del turismo e permetterà di aumentare notevolmente il numero di stalli per la sosta dei veicoli. Annunciata intanto, per martedì 1 giugno alle 20, l’inaugurazione della scalinata che da Piazza Carmine scende fino a Largo San Paolo, di cui artefice amministrativo è stato l’assessore al centro storico Ciccio Barone che così dichiara “il recupero del sentiero a cui si accede attraverso le  scale che scendono fino alla parte sottostante la Chiesa del Carmine  rientra tra gli interventi programmati dall’Amministrazione Cassi ed è stato finanziato con la legge 61/81(la famosa legge speciale per Ibla n.d.r.).

Il suggestivo percorso pedonale è stato interamente ripulito e recuperato mettendo in risalto il costone roccioso che corre a fianco del tracciato in cui sono presenti numerose grotte e sono state realizzate per un tratto delle staccionate in legno. Tutto il percorso pedonale è stato dotato di un impianto che ne consentirà la fruizione anche nelle ore serali, a disposizione di chi vorrà raggiungere Ibla facendo un piacevole passeggiata”. E veniamo ora ai progetti messi in cantiere dall’amministrazione, iniziando dalla presentazione della richiesta di contributi per 20 milioni di euro complessivi riguardanti tre progetti di rigenerazione urbana, la cui legge  (la 160/2019) riguarda il miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale, anche mediante interventi di ristrutturazione edilizia di immobili pubblici, con particolare riferimento  allo sviluppo di servizi sociali e culturali, educativi e didattici, ovvero alla promozione di attività culturali e sportive.

I tre progetti per i quali vengono richiesti i contributi per un totale di 20 milioni di euro,  riguarderanno: la riqualificazione e  completamento dell’area del Foro Boario da destinare a Polo Fieristico Polifunzionale dell’importo di € 7.000.000,00; il miglioramento della qualità del territorio del Parco degli Iblei con particolare attenzione alla Vallata Santa Domenica attraverso il recupero dei percorsi, dei  muri a secco, dei contesti architettonici abbandonati, degli elementi in degrado ad elevato impatto, dell’importo di €6.500,000,00; il recupero di Villa Moltisanti per attività culturali dell’importo di 6.500.000,00. Questi tre progetti  per i quali l’Amministrazione comunale  punta ad ottenere i contributi, sono stati seguiti con particolare attenzione dall’assessorato allo sviluppo economico e da quello ai lavori pubblici. Ed in proposito ecco quanto afferma  il vice sindaco ed assessore al ramo Giovanna Licitra “l’idea progettuale da realizzare nell’area del Foro Boario di Contrada Nunziata per il quale ho lavorato assieme ai miei uffici del Settore sviluppo economico prevede la creazione di un Polo Fieristico Polifunzionale di fondamentale importanza per il rilancio economico del nostro territorio ed utile anche a sostenere l’attività  delle imprese del comparto agricolo”.

Da parte sua Gianni Giuffrida, titolare dei Lavori pubblici aggiunge “il progetto di valorizzazione della Vallata Santa Domenica per la quale sono in atto diversi progetti da parte del Comune comprende, tra l’altro, il recupero dei sentieri che corrono lungo il “fiume verde” della vallata stessa ed il ripristino dei muri a secco, mentre per quanto riguarda Villa Moltisanti, il contributo richiesto sarà utilizzato per recuperare l’immobile storico di proprietà comunale ubicato in via Mogibello che sarà destinato ad attività culturali”. Intanto nella mattinata di giovedì, nel corso di una conferenza stampa presso la sala giunta del Comune, il sindaco Peppe Cassì e l’assessore ai lavori pubblici Gianni Giuffrida,hanno presentato il progetto di realizzazione della rotatoria di Contrada Mugno. In un post pubblicato dal primo cittadino, quest’ultimo ha spiegato “da troppo tempo l’ingresso in città più importante e trafficato, quello di contrada Mugno sulla strada per Marina, giace in uno stato indecoroso.

Dopo alcuni accordi con privati per la gestione di questo spazio, mai però arrivati a conclusione, abbiamo deciso che questa sarà la rotonda di Ragusa, un luogo iconico della nostra città, di benvenuto”. Quindi Cassì entra nel merito dei dettagli “i 3800 mq di superfice vedranno la realizzazione di un primo anello in pietra lavica, di un grande prato, di un secondo anello in pietra locale. Qui sarà installato il “carosello”, un complesso di pannelli in lamiera alti 3 metri che riprodurranno i luoghi simbolo della nostra città. Le sagome di ponti, palazzi, chiese, piazze, del Castello di Donnafugata accoglieranno chi arriva in città, in un movimento a 360° che offrirà scorci diversi da ogni prospettiva. L’illuminazione notturna valorizzerà il gioco di vuoti e pieni, mentre 20 sculture realizzate a mano da un artista locale rappresenteranno noi ragusani, che guardiamo alla città in continuo movimento, con operosità. Il prato in erba sintetica permetterà di abbattere i costi di manutenzione e i consumi idrici. I lavori, a basso impatto per la viabilità dell’area perché interni al sito, partiranno a inizio giugno e si concluderanno entro l’estate”. (da.di.)

0

0

0

0

0

Amministrazione ragusa
Sindaco cassi
Comune ragusa
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Ragusa, Amministrazione Cassì tra inaugurazioni e nuovi progetti
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Nel primo trimestre 2021 sale il fatturato dei servizi
News Successiva
Confindustria, Italia comincia lungo sentiero risalita post Covid