Appuntamenti

25 aprile

25 aprile anniversario liberazione a Ragusa

A Ragusa manifestazione istituzionale e iniziativa ANPI Strade di liberazione

0

0

0

0

0

25 aprile anniversario liberazione a Ragusa 25 aprile anniversario liberazione a Ragusa

25 aprile anniversario liberazione. A Ragusa manifestazione istituzionale e iniziativa ANPI “Strade di liberazione”. Intenso programma di manifestazioni a Ragusa per ricordare il 76^ anniversario della Liberazione. Nella mattinata il programma istituzionale con una cerimonia in forma ridotta causa emergenza Covid. Nel corso di tale cerimonia il sindaco Peppe Cassì, il presidente del Consiglio Comunale Fabrizio Ilardo e il presidente provinciale dell'A.N.P.I. Gianni Battaglia., alle 10,30 doporranno un cuscinetto di fiori sulla lapide posta sulla facciata di Palazzo dell’Aquila in memoria della liberazione dal nazifascismo. A seguire un cuscinetto di fiori  verrà deposto anche sulla lapide posta sulla facciata dell’ex Palazzo INA,  in memoria di tutte le vittime del fascismo, e che ricorda  l’eccidio di tre braccianti ragusani per mano di squadristi fascisti cento anni fa, il 9 aprile 1921.

La breve cerimonia di concluderà sul sagrato della Cattedrale di San Giovanni Battista,  con la deposizione di una corona d’alloro  sul Monumento ai Caduti che verrà benedetto. La giornata della Liberazione prosegue poi nel pomeriggio per l’iniziativa  “Strade di liberazione” lanciata dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, che ha invitato cittadine e cittadini a deporre u fiore sotto le targhe di vie e piazze dedicate al antifascisti e partigiane/i. Alle 16 l’appuntamento è in piazza Matteotti (piazza Poste) per la deposizione di fiori sottol la lapide murata nella facciata di Palazzo dell’Aquila. Altri omaggio floreali verrano deposti nei luoghi la cui toponomastica ricorda vittime del fascicmo e combattenti per la libertà. All’iniziativa hanno aderito Cgil, Cisl, Acli, Arci, Pd, Articolo 1 e tantisisme personalità del mondo politico, associativo e culturale. La manifestazione naturalmente avverrà nel rispetto delle norme anticovid. La segretaria generale dell’Ust Cisl Ragusa Siracusa, Vera Carasi ha voluto così motivare l’adesione alla iniziativa Anpi

“attraverso il gesto simbolico della deposizione di un fiore, da parte di un giovane ed un adulto sotto le targhe delle vie e delle piazze della provincia di Ragusa dedicate ad antifascisti e partigiani, si vuole rendere omaggio alle donne e agli uomini che hanno sacrificato la loro vita per la libertà e la democrazia. Alle 16 del 25 Aprile anche i fiori della Cisl saranno numerosi a testimoniare la partecipazione dell’organizzazione per ribadire l’importanza dei valori fondativi della nostra Repubblica. Po Vera Carasi prosegue “in questo modo, il 25 aprile il Paese si ritroverà riunito intorno a quella straordinaria stagione di lotta per la libertà e la democrazia. Un fiore destinato a diventare una luce accesa sul sacrificio di tanti uomini e donne da cui sono nate la Repubblica e la Costituzione. Si tratta di una iniziativa simbolica importante. Abbiamo accolto l’invito del nostro segretario nazionale, Luigi Sbarra, a partecipare.

Un’iniziativa che ci deve vedere fortemente mobilitati, anche in questa stagione difficile per tutto il Paese, a ricordare il sacrificio degli eroi della Resistenza ed a tenere sempre alti i valori costituzionali della libertà, della democrazia, dell'antifascismo, per una ricostruzione economica e sociale del paese nel segno dell'equità, della giustizia sociale e dell'unità. Rivolgiamo un appello alle cittadine e ai cittadini della provincia di Ragusa affinché all’orario prestabilito possano deporre un fiore nelle Strade di liberazione”. (daniele distefano)

0

0

0

0

0

25 aprile
Anniversario liberazione
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
25 aprile anniversario liberazione a Ragusa
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
25 aprile: festa degli Angeli a Monterosso Almo
News Successiva
San Giorgio a Ragusa, cardinale Bagnasco: la fede genera uomini liberi