Salute e benessere

Diete

Alimentazione detox dopo Pasqua: esempio dieta

Cominciare una dieta detox dopo Pasqua è la decisione più appropriata

0

0

0

0

0

Alimentazione detox dopo Pasqua: esempio dieta Alimentazione detox dopo Pasqua: esempio dieta

Alimentazione detox dopo Pasqua: esempio dieta. Cominciare una dieta detox dopo Pasqua è la decisione più appropriata per liberare l’organismo dai liquidi e tossine dell’eccessivo consumo di cibi elaborati e uova di Pasqua al cioccolato. La maggior parte degli italiani dopo le feste punta sempre ad una dieta disintossicante, o dieta detox ovvero ad un regime alimentare utile per depurare l’organismo e dargli una sferzata di vitalità.
Ma qual è l’alimentazione detox, cosa mangiare nella dieta dopo Pasqua.
Prima di vedere un esempio completo della dieta detox dopo Pasqua, vediamo alcuni consigli utili da seguire per ridare benessere all’organismo e depurare le tossine e i liquidi in eccesso. Come prima cosa bisogna modificate lo stile alimentare ed inserire nella dieta i cibi detox ovvero tutti quelli ricchi di acqua, fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti, quindi verdure e frutta ed escludere quelli invece intossicanti, che avvelenano l’organismo, contengono proteine animali, grassi cattivi e colesterolo; tradotto in cibi, sono: alimenti da fast food, come hamburger, patatine fritte, hot dog, salse etc., prodotti processati e confezionati, caffè, alcolici.

Modificate lo stile di vita: se possibile, fate molta attività fisica per attivare la sudorazione, uno dei meccanismi che l’organismo ha per espellere tossine; eliminate il tabagismo; riducete ai minimi termini l’esposizione all’inquinamento ambientale e imparate a gestire lo stress psicologico, anche attraverso la pratica di discipline meditative, come lo yoga.
Durante la dieta detox dopo Pasqua bisogna bere molta acqua. Bere molta acqua è uno dei sistemi più efficaci per eliminare le tossine dall’organismo, attraverso urine e sudore. Non solo, bere tanta acqua aiuta a riossigenare la pelle, donandole un aspetto più sano e lucente e a eliminare quel senso di spossatezza. Per cominciare bene la giornata, è consigliabile bere a digiuno un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente con una perla di olio di germe di grano, per mettere in moto il metabolismo. Dormite a cicli regolari e fare una regolare attività fisica, bastano dieci minuti al giorno.

Ma vediamo ora l’alimentazione prevista in un giorno tipo della dieta detox dopo Pasqua
Esempio di dieta detox dopo Pasqua

Colazioni: un centrifugato di frutta e verdura con un cucchiaino di miele e due fette di pane integrale.
Spuntino: bevete due tazze di tè verde, poi una spremuta di agrumi, e prima di pranzo un altro centrifugato.
Pranzo: via libera a un passato di verdura, poi a circa 300 grammi di verdura, meglio se cruda e condita solo con succo di limone, e a una bella porzione abbondante di frutta di stagione.
Merenda: verso metà pomeriggio, bevete un’altra spremuta di agrumi e poi due tazze di tè verde, dolcificato con un cucchiaino di miele. Prima di cena, un altro centrifugato.
Cena: un’altra porzione da 300 grammi di verdure bollite o crude, condite o semplicemente con un cucchiaino d’olio d’oliva extravergine, del succo di limone e sale, oppure con una crema fredda, a base di yogurt magro, prezzemolo e cetrioli. Prima di andare a dormire, è consigliato un decotto depurativo.

0

0

0

0

0

Alimentazione detox
Dieta detox
Pasqua
Salute
Commenti
Alimentazione detox dopo Pasqua: esempio dieta
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
I 7 cibi che accelerano il metabolismo
News Successiva
1,5 milioni di vaccini Pfizer in distribuzione entro domani