Salute e benessere

Vaccino, nuove versioni per mutanti Covid

Lo annunciano gli scienziati di Oxford

0

0

0

0

0

Vaccino, nuove versioni per mutanti Covid Vaccino, nuove versioni per mutanti Covid

Gli scienziati del vaccino di Oxford si stanno preparando a produrre un nuovo vaccino per combattere i mutanti Covid. Secondo quanto riferito, gli scienziati di Oxford si stanno preparando a produrre rapidamente nuove versioni del loro vaccino nel tentativo di combattere le nuove varianti più contagiose trovate nel Regno Unito, in Sud Africa e in Brasile. Il team dietro il vaccino di Oxford e AstraZeneca Plc sta intraprendendo studi per riconfigurare la nuova versione, riferisce il Telegraph.  Si dice che gli scienziati stiano lavorando su stime su quanto velocemente potrebbero riconfigurare la loro piattaforma di vaccini ChAdOx. È stato riferito che un portavoce di Oxford ha affermato che l'università sta valutando attentamente l'impatto di nuove varianti sull'immunità vaccinale e valutando i processi necessari per il rapido sviluppo di vaccini Covid adeguati, se necessari. La notizia è stata riportata sul Mirror. All'inizio di questo mese la professoressa Katie Ewer, professore associato e immunologa senior, e il dottor Maheshi Ramasamy del team dei vaccini di Oxford, hanno affermato di non avere dubbi sul fatto che la nuova variante sudafricana renderebbe il vaccino inefficace.

La professoressa Katie ha detto a This Morning: "Penso che sia importante sapere come funziona il vaccino, allena il tuo sistema immunitario a riconoscere la proteina spike all'esterno del virus. "Ma i tuoi anticorpi, i tuoi globuli bianchi e il tuo sistema immunitario, non riconoscono solo una parte di quel picco, ne riconoscono molte parti diverse. "Quindi, anche se ci sono strane mutazioni qua e là, avrai comunque altri anticorpi in grado di riconoscere altre parti del picco." In precedenza, il professor Andrew Pollard, direttore dell'Oxford Vaccine Group, ha affermato che potrebbe essere "del tutto possibile" modificare i vaccini per fornire loro l'immunizzazione contro altre varianti.  Ha detto al programma Today: "Al momento non ci sono prove che i vaccini non funzioneranno contro una nuova variante, ma è qualcosa che dobbiamo guardare". Arriva dopo che scienziati di tutto il mondo si sono allarmati per la rapida diffusione della nuova variante 501.v2 rilevata per la prima volta in Sud Africa e dell'altrettanto contagiosa variante B.1.1.7 che ha portato a un recente aumento dei casi nel Regno Unito. 

Desta preoccupazione anche un altro nuovo ceppo, rilevato in quattro viaggiatori giapponesi che erano tornati di recente dallo stato brasiliano di Amazonas. Sebbene non sia ancora classificata come una nuova variante, gli scienziati brasiliani ritengono che la mutazione sia emersa nella regione, che attualmente sta vivendo un aumento dei casi.

0

0

0

0

0

Vaccino
Mutanti
Oxford
Covid
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Vaccino, nuove versioni per mutanti Covid
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Alcuni sintomi agli occhi svelano il Covid: ecco quali
News Successiva
Colazioni dieta: 10 esempi colazione antifame