Salute e benessere

Perchè mangiare finocchio fa dimagrire

Il finocchio nella dieta aiuta a sgonfiare la pancia

0

0

0

0

0

Perchè mangiare finocchio fa dimagrire Perchè mangiare finocchio fa dimagrire

Il finocchio da sempre è un ortaggio presente nella dieta per le proprietà drenanti e purificanti. Ma perché fa dimagrire il finocchio? Vediamo perché e le proprietà benefiche del finocchio.Finocchio: proprietà e controindicazioni È depurativo e aiuta a dimagrire: il finocchio è composto per la sua quasi totalità da acqua (90% circa), per cui può considerarsi un eccellente diuretico e digestivo, perfetto per eliminare tossine e liquidi in eccesso. Ha un forte potere saziante, contiene solamente 31 calorie per 100 grammi di prodotto e non ha né amidi né lipidi: è quindi un alimento a bassissimo contenuto calorico, di ottimo supporto nelle diete dimagranti. Si può mangiare sia durante i pasti che come spuntino, ma si può anche assumere attraverso tisane sgonfianti e infusi. È una fonte di fitoestrogeni, ovvero molecole di origine vegetale che hanno la capacità di comportarsi proprio come gli estrogeni, gli ormoni femminili. Quando si ha uno squilibrio di questi ultimi è utile compensarlo con i fitoestrogeni che, riequilibrando i livelli ormonali, riducono i dolori mestruali e alleviano i sintomi del ciclo e della menopausa. Svolge un’azione antiossidante grazie alla presenza di vitamine A e C, essenziali per il nostro organismo, e dei polifenoli, che bloccano la produzione di radicali liberi della cellula. Il finocchio è un ortaggio che fa così bene all’organismo che dovrebbe essere consumato sempre, al di là di qualsiasi regime dietetico. Ma se volete perdere peso e sgonfiare allora provate la dieta del finocchio. L’azione drenante e le poche calorie saranno in prima linea nella lotta contro il peso. Prima di iniziare qualsiasi dieta è bene consultare il proprio medico di fiducia o parlare con un medico nutrizionista.

Controindicazioni
Il finocchio potrebbe causare in soggetti predisposti reazioni allergiche, soprattutto cutanee. In passato il finocchio, in particolare l’infuso di semi, era consigliato alle mamme durante l’allattamento: studi più recenti invitano alla cautela, per la presenza nelle tisane di estragolo, una sostanza potenzialmente cancerogena. Le dosi normalmente consumate non sono pericolose, ma è bene comunque consultare il proprio medico curante. Il finocchio ha inoltre un effetto fotosensibilizzante, per questo è meglio non esagerare nel consumo prima di esporsi al sole.

Due ricette drenanti con il finocchio ideali per la dieta: centrifugato di finocchio e centrifugato di finocchio e mela verde.
Centrifugato di finocchio e mela verde: da preparare con due finocchi, scorza di limone, una mela verde e un litro di acqua minerale.
Insalata di finocchi e arance: in una ciotola tagliate a fettine sottili un finocchio e un’arancia con la buccia (non trattata). Aggiungete 100-150 grammi di olive nere e un pizzico di sale, olio di oliva e mescoliamo bene il tutto. Se vi piacciono, aggiungete anche i semi di finocchio interi! Per beneficiare delle proprietà diuretiche e depurative del finocchio in molti decidono di assumerlo sotto forma di tisane digestive.

La dieta del finocchio, come funziona? 
Secondo lo schema della dieta del finocchio, quotidianamente andrebbero assunte 1300 calorie con una abbondanza non solo di finocchi, ma di verdura fresca in generale, di infusi a base di finocchio e di 2 litri di acqua da bere ogni giorno. Nel regime ipocalorico che vede il finocchio protagonista l’assunzione di calorie giornaliere non dovrebbe superare i 1300 grammi. I primi effetti di una dieta a base di finocchio è la pancia piatta, per via dell’eliminazione di gas intestinali e per l’effetto diuretico, dopo di ché si iniziano a perdere i chili, in un mese circa 5 kg. Nella dieta del finocchio bisognerebbe consumare circa 300 gr di finocchi al giorno. Ad iniziare dalla mattina con una centrifuga, come snack a merenda, a pranzo nell’insalata e a cena cotti al forno.  A ciò va aggiunto: fette biscottate o cereali alla mattina, con latte scremato. A pranzo pasta o riso condito in modo leggero. A cena proteine animali (carne o pesce) con abbondanza di verdure cotte o crude. La dieta del finocchio va seguita al massimo per un mese e consentirebbe di perdere anche 4-5 kg. Nelle prime settimane, infatti, l’organismo si libera dalle tossine in eccesso e dai gas intestinali e la pancia si sgonfierebbe, dopodiché si continuano a perdere i chili di troppo.

La dieta del finocchio prevede un consumo di almeno 300 grammi di finocchi al giorno e durante tutta la giornata: la colazione prevede ogni giorno caffè d’orzo, latte parzialmente scremato e cereali, mentre gli spuntini si basano su finocchi crudi o sotto forma di centrifugati accompagnati, se lo si desidera, da yogurt magri e tisane depurative.

In una giornata tipo, per esempio il menù prevede: 
Pranzo
Pasta con pomodoro e basilico
Insalata di finocchi
Cena
Passato di verdure e carote
Frittata con uova
Finocchi cotti con olio

0

0

0

0

0

Dimagrire
Finocchio
Dieta
Salute
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Perchè mangiare finocchio fa dimagrire
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Cambia la ricetta bianca per i farmaci
News Successiva
Gli occhi arrossati potrebbero indicare i sintomi del Covid 19