Italia

Coronavirus, nuova crescita dei contagi ma decessi in calo

Tornano a crescere in modo più marcato i casi di coronavirirus in Italia

0

0

0

0

0

Coronavirus, nuova crescita dei contagi ma decessi in calo Coronavirus, nuova crescita dei contagi ma decessi in calo

ROMA - Tornano a crescere in modo più marcato i casi di coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore si registrano 16.202 nuovi contagi contro gli 11.212 registrati ieri. Da segnalare anche l’incremento dei tamponi, oggi a quota 169.045, che determina un rapporto tamponi/positivi in leggera crescita rispetto a ieri attestandosi al 9,5%. Calano i morti: sono infatti 575 i decessi, rispetto ai 659 registrati ieri. E’ quanto emerge dai dati del bollettino del ministero della Salute. In flessione gli attualmente positivi a quota 564.395 (-4.333). In 538.301 si trovano in isolamento domiciliare. I guariti nelle ultime 24 ore sono 19.960. Sul fronte ospedaliero anche oggi si evidenzia un nuovo calo dei ricoveri anche se più contenuto rispetto agli ultimi giorni: i pazienti ricoverati sono 23.566, in flessione di 96.

Meno significativa la riduzione dei degenti ospitati nelle terapie intensive, 2.528 con un saldo complessivo in discesa di 21 unità. Si registrano comunque meno nuovi ingressi nelle rianimazioni, 175 (ieri erano stati 256). Intanto la regione Campania fa sapere di non avere i dati sui nuovi ingressi nelle terapie intensive. La regione con il maggiore numero di nuovi contagiati risulta essere anche oggi il Veneto (2.986), seguita da Lombardia (1.673) ed Emilia-Romagna (1.427).

0

0

0

0

0

Decessi
Calo
Contagi
Crescita
Coronavirus
Italpress
Commenti
Coronavirus, nuova crescita dei contagi ma decessi in calo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Raffica di bonus nel 2021 e superbonus 110%: ecco quali e come funzionano
News Successiva
Capodanno 2021, Italia zona rossa: cosa si può fare e cosa non si può fare