Economia

Covid e crisi covid ristorazione: pagheremo conti salatissimi

Stanno cercando di limitare i danni con asporto

0

0

0

0

0

Covid e crisi covid ristorazione: pagheremo conti salatissimi Covid e crisi covid ristorazione: pagheremo conti salatissimi

Ragusa - “Danni per decine di migliaia di euro in pochi giorni. Che i pubblici esercizi e il settore della ristorazione stanno cercando di limitare con l’asporto. Ma è solo un tentativo di coprire una voragine con una pezza. Pagheremo un conto salatissimo per quanto sta accadendo”. Lo dice il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, dopo avere raccolto le preoccupazioni degli associati e le lamentele degli aderenti a Fipe. “Bisogna mantenere la guardia alta nei confronti dell’epidemia – sottolinea ancora Manenti – ma ritardi ed errori pesano tanto e hanno contribuito a trasformare l’emergenza sanitaria in emergenza economica e sociale. Perché la soluzione di ultima istanza del ‘più chiusure’ innesca il rischio della chiusura definitiva per decine di imprese anche nella nostra provincia ed il rischio della disoccupazione per centinaia di addetti.

Ci stiamo battendo da settimane affinché si faccia di tutto per ripristinare quanto prima normali condizioni di attività. Lo andiamo dicendo da tempo, soprattutto per quanto riguarda i pubblici esercizi e la ristorazione che, in questi ultimi giorni, hanno dovuto fare i conti con cali di fatturato che hanno aggravato la condizione complessiva del 2020. Riaprire e ripartire: deve essere questo l’obiettivo e deve essere questo l’impegno condiviso. E, soprattutto, è indispensabile mettere in campo indennizzi adeguati e tempestivi e moratorie fiscali e creditizie ampie ed inclusive. Nessuno sia lasciato senza risposte e senza aiuto. E’ vietato, questa volta, sbagliare”.

0

0

0

0

0

Confcommercio ragusa
Gianluca manenti
Fipe
Ristorazione
Commenti
Covid e crisi covid ristorazione: pagheremo conti salatissimi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ragusa, possibili disservizi idrici: ecco dove e quando
News Successiva
A Vittoria arrivano finanziamenti dal Ministero