Sicilia

Bambina cade a scuola, batte la testa e muore

Tragedia in una scuola di Palermo

0

0

0

0

0

Bambina cade a scuola, batte la testa e muore Bambina cade a scuola, batte la testa e muore

Bambina cade a scuola, batte la testa e muore. Tragedia in una scuola di Palermo

Palermo - Una bimba di dieci anni è morta a scuola durante l'ora di educazione fisica. Quando è avvenuta la tragedia, alla media Vittorio Emanuele Orlando, nella zona nord di Palermo, la ragazzina si trovava in palestra con i suoi compagni. Le prime notizie parlavano di un incidente: avrebbe battuto la testa sul pavimento, ma nel tardo pomeriggio la preside, Virginia Filippone, ha spiegato che non è questa la dinamica e che saranno le indagini a chiarire cosa è accaduto. La dirigente scolastica, che si unisce al dolore della famiglia per il gravissimo lutto, non dice altro. Ma poi trapela la notizia che il decesso sia stato causato da un improvviso malore: un primo esame del corpo, infatti, non avrebbe riscontrato ferite al capo né in altre parti del corpo.

In serata è stata resa nota la decisione dell'autorità giudiziaria di far eseguire l'autopsia sul corpo della piccola. E sulla vicenda è subito intervenuta la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, assicurando che il ministero ha avviato gli accertamenti ed esprimendo "profondo cordoglio e dolore e massima vicinanza alla famiglia". Gli stessi sentimenti sono stati espressi dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, dal governatore siciliano Nello Musumeci e da tutta la sua giunta e da numerosi esponenti politici locali e nazionali.

0

0

0

0

0

Bambina cade muore
Cade scuola
Batte testa muore
Commenti
Bambina cade a scuola, batte la testa e muore
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Comune di Catania: 16 dipendenti comunali positivi Covid
News Successiva
Covid Sicilia: 1.317 nuovi positivi: dati provincia per provincia