Salute e benessere

Salute

Pillola contraccettiva e antibiotici: cosa sapere

L'antibiotico riduce l'efficacia della pillola contraccettiva?

0

0

0

0

0

Pillola contraccettiva e antibiotici: cosa sapere Pillola contraccettiva e antibiotici: cosa sapere

Quando si parla di contraccettivi ci sono sempre tanti dubbi che vengono sollevati in merito alla loro efficacia in determinate condizioni. Tra questi uno dei dilemmi più dibattuti riguarda il rapporto che lega la compressa contraccettiva all’antibiotico. Da decenni ci si chiede se la pillola anticoncezionale sia efficace nel momento in cui è già in corso una terapia a base di antibiotico. Si sa, infatti, che gli antibiotici presentano notevoli effetti collaterali e influenzano del tutto o in parte il nostro organismo. Proprio per questo motivo uno studio recente pubblicato dalla rivista BMJ Evidence Based Medicine della University of Birmingham ha deciso di fare un po’ di chiarezza.

I ricercatori hanno confrontato la frequenza di gravidanze indesiderate di donne che facevano una terapia antibiotica con la frequenza di gravidanze indesiderate di donne che, oltre alla compressa, assumevano anche altri farmaci. Da questa comparazione sono emersi dei dati e si è giunti alla conclusione che sui campioni analizzati in 62 casi su 100.000 l’antibiotico ha ridotto gli effetti della pillola contraccettiva.

Questo significa che chi effettua una cura a base di antibiotico, non può limitarsi ad utilizzare compresse contraccettive per scongiurare il rischio di gravidanze indesiderate. Dunque chi si trova in questa condizioni è invitato ad utilizzare metodi alternativi più efficaci. Il mondo dei contraccettivi è, infatti, molto vasto.  Spesso, però, la reticenza ancora presente in alcuni contesti sul tema della sessualità rappresenta un ostacolo per favorire e diffondere una corretta informazione. 

Proprio a fronte di ciò, oggi anche la tecnologia ci offre un supporto importante, se consideriamo l’esistenza di piattaforme che ci permettono di parlare con un ginecologo online. Questo significa poter richiedere in totale discrezione le informazioni di cui necessitiamo e riceverle in modo dettagliato anche in tempi ridotti.

Fare ricorso ad un esperto è, dunque, sempre consigliabile, perché saprà illustrarci nel modo giusto tutte le tecniche e consigliarci il rimedio più adatto in base alla terapia che stiamo svolgendo. Consideriamo, infatti, che ogni soggetto è diverso dall’altro e, quindi, anche la scelta del contraccettivo può variare in base alle esigenze della persona e del momento che sta vivendo.

0

0

0

0

0

Pillola contraccettiva
Antibiotico
Antibiotico pillola contraccettiva
Commenti
Pillola contraccettiva e antibiotici: cosa sapere
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Coronavirus, Locatelli: Vaccino Covid da metà gennaio
News Successiva
Dieta flash delle pere: come perdere 2 kg in 3 giorni