Cultura

Grazia Dormiente, poetessa e scrittrice al Caffè Quasimodo di Modica

Presenta il nuovo libro

0

0

0

0

0

Grazia Dormiente, poetessa e scrittrice al Caffè Quasimodo di Modica Grazia Dormiente, poetessa e scrittrice al Caffè Quasimodo di Modica

Modica - Una serata di dialoghi, riflessioni, di testimonianze e di sentimenti di riconoscenza verso una poetessa e scrittrice di lungo percorso ha caratterizzato l’appuntamento letterario dello scorso sabato al Caffè Quasimodo.  Si tratta di Grazia Dormiente, membro del gruppo, il cui libro “Scritti a margine”, è stato presentato al Palazzo della Cultura, nel rispetto delle norme anti covid 19(mascherina e distanziamento), alla presenza di un pubblico attento e partecipe. La serata, coordinata da Franca Cavallo, ha visto il saluto dell’assessore alla Cultura di Modica, Maria Monisteri, e l’intervento dello scrittore Nicola Colombo, che ha ricordato i numerosi passaggi dell’ attività di  Grazia Dormiente, soffermandosi su scritti e ricerche dell’autrice, non ultima l'origine del cioccolato modicano che  di recente ha avuto il riconoscimento IGP.Nella sua conversazione con la Dormiente, il Presidente del Caffè Quasimodo, Domenico Pisana si è soffermato con l’autrice sui quattro versanti attorno ai quali ruota il volume: la memoria, la vita letteraria iblea e siciliana, i segni d’arte e linguaggi musicali e le note su fotografi e fotografie.

“Non c’è dubbio – ha affermato il presidente del Caffè Letterario Quasimodo, Domenico Pisana - che Grazia Dormiente è una donna di talento e di ampio respiro intellettuale; è tra le personalità che hanno contribuito ad elevare il livello culturale dell’Area degli Iblei e oltre; una personalità versatile ed eclettica, che si è distinta da lunga data, dando un apporto notevole alla crescita culturale del territorio ibleo con studi, convegni, mostre fotografiche e ricerche archiviste, e recuperando l’identità etno-storica delle città iblee e del loro patrimonio culturale”. Grazie Dormiente ha pubblicato opere di poesia e di saggistica, occupandosi particolarmente di Giorgio La Pira e Quasimodo con studi e ricerche che hanno trovato approdo in varie pubblicazioni, tra le quali Giorgio La Pira.

Ambientalista del Sì, Libreria Editrice Vaticana, e Quasimodo e La Pira. L’operaio dei sogni e l’operario del vangelo, Prova d’Autore, 2016.  Vanta, altresì, opere  di natura storica  ed  etnoantropologica; ha ideato e realizzato il Museo Ibleo delle Arti e Tradizioni Popolari “S. A. Guastella” di Modica, e nella sua qualità di direttore culturale del Consorzio Tutela Cioccolato di Modica ha condotto ricerche archivistiche documentando l’inedita presenza di cioccolatieri a Modica sin dal 1746 e contribuendo, grazie al suo libro Modica: storia del suo cioccolato, Gribaudo-Feltrinelli 2015, all’allestimento del Museo del Cioccolato di Modica  nonché al suo  riconoscimento IGP in sede europea. Durante l’incontro sono stati letti da Elia Scionti e Daniela Fava, componenti del Caffè Letterario Quasimodo, brani del volume, mentre il M° Sergio Carrubba al pianoforte ha incantato i presenti con le sue composizioni.

Al termine, il Direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto, ha omaggiato Grazia Dormiente con una opera dell’artista Piero Puglisi e gli intervenuti con una barretta di cioccolato durante una degustazione nel salone del Museo del cioccolato.

0

0

0

0

0

Domenico pisana
Sabato letterario
Grazia dormiente
Commenti
Grazia Dormiente, poetessa e scrittrice al Caffè Quasimodo di Modica

Pierpaolo Ruta

Quanto alla ideazione e realizzazione del Museo Serafino Amabile Guastella, appare giusto sottolineare per amore del vero che lo stesso nacque per iniziativa dell?€?associazione omonima fondata in data 9 Settembre 1974 dai seguenti soci: Galazzo Raffaele Grazia Dormiente Giorgio Buscema Franco Ruta Duccio Belgiorno Nunziatina Monaco Nannino Ragusa Enrico Spadaro

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Roma, in mostra a Roma: Le forme del tempo di Manolo Valdès
News Successiva
Educazione civica a scuola, corso online gratuito