Italia

Assegno da 2 mila euro Inps a novembre: ecco a chi spetta

La circolare 107 Inps

11

4

1

10

18

Assegno da 2 mila euro Inps a novembre: ecco a chi spetta Assegno da 2 mila euro Inps a novembre: ecco a chi spetta

Roma – Un assegno Inps da 2 mila euro a novembre, ecco a chi spetta ed i requisiti per averlo. E’ quanto si evince da una circolare Inps, la numero 107 del 23 settembre 2020. L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha illustrato alcuni aspetti ancora piuttosto nebulosi circa la maggiorazione sociale della pensione di invalidità. In particolare, l’ente ha chiarito a chi spetta l’incremento della somma corrisposta, a quanto ammonta e quando arriverà. Eppure, la confusione regna sovrana, ragion per cui può essere di aiuto andare a vedere chi riceverà a novembre l’assegno novembre Inps da 2 mila euro.

A giugno 2020 la Corte Costituzionale ha dichiarato le pensioni per gli invalidi civili totalmente inadeguate: il tutto confermato dalla sentenza numero 152 pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Dopo tale sentenza è avvenuta una maggiorazione dell’importo delle pensioni di invalidità: sono state triplicate passando da 286,81€ a 651,51€ e sono riferite a 13 mensilità. La circolare emanata dall’INPS numero 107 ha puntualizzato che tale pensione maggiorata non spetta a tutti ma soltanto ad alcuni soggetti che soddisfano dei requisiti specifici. Per aver diritto alla pensione di invalidità maggiorata è necessario che il soggetto sia: invalido civile al 100%, maggiorenne e non abbia più di 60 anni, rispettare i limiti reddituali indicati.

L’INPS nella medesima circolare ricorda che tale pensione maggiorata sarà corrisposta anche ai ciechi e ai sordomuti. Per coloro che hanno più di 60 anni l’art. 38 della Legge 448/2001 garantisce già una pensione maggiorata, ecco perché questi soggetti non sono inclusi. Per l’anno 2020 i limiti reddituali da rispettare sono i seguenti: La soglia massima di reddito proprio appartenente ad un soggetto sposato è 8,469,63€., Invece la soglia massima di reddito cumulato a quello del coniuge è 14.447,42€. Nonostante la circolare INPS n.107 abbia chiarito molti punti che facevano sorgere dubbi alcuni lettori non hanno compreso e per ricevere la pensione maggiorata o l’assegno di 2.000€ è necessario fare richiesta oppure no.

L’INPS ha specificato in merito che non è necessario inoltrare alcuna richiesta per ottenerli: sarà tutto avviato in modo automatico se siete già titolari del trattamento. Non dovrete fare proprio nulla a parte attendere di ricevere pensione di invalidità maggiorata e assegno compensativo degli arretrati pari a 2 mila euro.

11

4

1

10

18

Assegno
Assegna duemilaeuro
Assegna inps
Inps novembre
Ecco a chi spetta
Commenti
Assegno da 2 mila euro Inps a novembre: ecco a chi spetta

Barbara

Anch'io ho ina figlia di 15 anni autistica che percepisce l'indennità di frequenza e volevo sapere se ci saranno degli aumenti

Rosalia Lentinello

Voglio sapere se a me spetta

Lucia Mellone

a me che percepisco 651050 invalidita centoxcento mi spetta l'aumento.

Antonella

Mi asoetta

Rosolino

Mi piacerebbe saperne di più

Kimberlyloor381@gmail.com

Io sono mamma di due bambini cosa dovrei fare per averli 2 mila

Stefania

Vorrei sapere se a me spettz

Lorenzo Garcia Mikael

Buono

Biagina glosa

Buonasera scusate tanto vorrei sapere se aspetta il mese di novembre e quando pagano io ho una pensione di invalidità e accompagnamento grazie mille

Adele dancelli

Voglio una risposta

Lina

Io ho 50 anni sono invalida con 80 per cento diagnosi psicosi mi viene aumentata la pensione

Patrizia

Salve volevo sapere se mi aspetta L assegno inps

Giorgio Cavalieri

Ero in possesso del 75%di invalidità civile, successivamente feci un infarto acuto, per il quale mi inserirono Play Smeker, Defribrillatore. Il cuore funzionava al 17%- (invalidità 83%). La commissione medica mi disse che non serve aumentare l'invalidità perché ho gli stessi diritti, dal 75% in su, come se avesse il 100%. Scprii che con questa invalidità del 75% non posso richiedere l'accompamento, vengo esonerato dall'aumento economico, vengo privato dei miei diritti. Rivolgendomi direttamente alla commissione non risolvo nulla, AVRESTE CONSIGLIO DA DARMI PER OTTENERE I MIEI DIRITTI. GRAZIE

Barbara

Io sono contenta solo per chi lo è davvero

Claudio

Ho 46 anni con invalidità/inabilità al lavoro al 82 % , percepisco un assegno di invalidità di 285,00 mensile. Rientro anch'io nella legge dei 650 euro mensili con arretrati dei 2000 euro

Giuseppe sessa

Io ho 72 anni come mai non lo danno. Al 100 x 100 è inablle allavoro

Giuseppe Di Modica

vorrei sapere se rientro in questo aumento

Luigi

Ma ame asaetta

Maurizio

Perché mio fratello 90% d'invalidità e non abile al lavoro non ci rientra ,questa non legge

Michela

Salve mia figlia prende indennità di frequenza ci sarà dei aumenti oppure no

Dragu ?tefan Ionu?

??

Giuseppe

Assegni familiari

Sonia

Non capisco perché io con una sindrome di lynch Con gene mutante per genetica mi avete abbassato la mia percentuale di invalidità e tolto la 104 a mio marito in quanto io sia ancora sotto controllo ogni 6 mesi e sto facendo una che mio in pasticche fino al 2022

Fabrizio Galati

Ho bisogno di questi soldi

Sandra meza vivero

Voglio informacion

Alfredo Zini

Quando mi arriva la pensione del 100 per 100?

Emanuela

Speriamo

Sebina alicajic

Salve

Simona Cornitoiu

Speriamo, per mio figlio ????????

Mauro

Sono felice per tutti coloro che avranno l'aumento invalidità civile

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Aeroporto di Torino: nuovo Covid test point
News Successiva
Coronavirus scuola: contagiati 5.793 studenti e 1.020 professori